LEGGE COMUNITARIA 2006

martedì 23 gennaio 2007


LEGGE COMUNITARIA 2006

L'Aula della Camera dei deputati ha approvato definitivamente, nella seduta del 17 gennaio

scorso, il disegno di legge recante ''Disposizioni per l'adempimento di obblighi derivanti

dall'appartenenza dell'Italia alle Comunità europee - Legge comunitaria 2006'. Il

provvedimento si compone di 28 articoli e di tre allegati (A, B e C) con i quali si recepiscono

27 direttive (1 con l'allegato A, 25 con l'allegato B e 1 con l'Allegato C). La Legge comunitaria

2006 riprende in larga misura le precedenti leggi comunitarie, pur contenendo alcuni

significativi elementi di novità. In particolare, il termine di esercizio della delega è stato riportato

a 12 mesi anziché a 18 e si è introdotta la previsione che nel caso in cui sia già scaduto, o sia

in scadenza nei sei mesi successivi, il termine di recepimento di alcune direttive, i relativi

decreti legislativi di attuazione dovranno essere adottati entro sei mesi. E' inoltre prevista la

necessità della relazione tecnica sugli schemi di decreti legislativi, recanti attuazione di

determinate direttive, che comportino conseguenze finanziarie. Viene infine reintrodotto l'obbligo

per il Ministro per le Politiche Europee di trasmettere una relazione al Parlamento qualora una

o più deleghe conferite dalla legge comunitaria non risultasse esercitata trascorsi quattro mesi

dal termine previsto dalla direttiva per la sua attuazione e un'informativa periodica (semestrale)

sullo stato di attuazione delle direttive da parte delle Regioni e Province autonome. Questi i

settori principalmente interessati dal provvedimento: immigrazione e sicurezza; giustizia;

sanità; tutela dell’ambiente; agricoltura; trasporti e comunicazioni; attività produttive; finanze;

lavoro.

http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/comunitaria_06/index.html