DISEGNO DI LEGGE COMUNITARIA 2007

martedì 30 gennaio 2007


DISEGNO DI LEGGE COMUNITARIA 2007

Termini certi per un rapido adeguamento alla normativa UE. E' questa la principale novità

contenuta nel disegno di legge Comunitaria 2007, approvato in via preliminare dal Consiglio

dei Ministri del 25 gennaio scorso, che fa coincidere il termine per l'esercizio della delega

con la scadenza del termine per il recepimento della direttiva. La Comunitaria 2007

conferisce la delega al Governo per il recepimento di 17 direttive ed elenca nella relazione

illustrativa ulteriori 40 direttive che saranno attuate in via amministrativa. Il Capo I del

provvedimento contiene le disposizioni che conferiscono al Governo la delega legislativa

per l'attuazione di direttive (elencate negli allegati A e B) che richiedono l'introduzione di

normative organiche e complesse. Viene anche conferita la delega al Governo per

l'emanazione di decreti legislativi recanti sanzioni penali ed amministrative di competenza

statale per l'adempimento di obblighi derivanti dall’ordinamento comunitario. Il Capo II

contiene invece disposizioni dirette a modificare o abrogare disposizioni statali vigenti in

contrasto con l'ordinamento comunitario ovvero predispongono condizioni normative

migliori per il recepimento e l'attuazione della disciplina comunitaria. Il Capo III reca, per la

prima volta, l'inserimento nel disegno di legge comunitaria delle disposizioni occorrenti per

dare attuazione, anche mediante il conferimento al Governo di delega legislativa, alle

decisioni quadro, adottate nell'ambito della cooperazione di polizia e giudiziaria in materia

penale, (il c.d. "terzo pilastro" dell'Unione Europea). Completano il disegno di legge gli

allegati A e B che contengono l'elenco delle direttive da recepire con decreto legislativo.

http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/comunitaria_07/index.html