UE; Bresso: Governi che hanno ratificato Trattato abbiano coraggio

giovedì 7 giugno 2007


UE; Bresso: Governi che hanno ratificato Trattato abbiano coraggio

 

(regioni.it) Gli Stati che hanno gia'  ratificato la Costituzione europea ''devono avere il coraggio di  andare avanti''. Questa la posizione espressa dalla presidente  del Piemonte Mercedes Bresso, che nella sua veste di presidente  dei Federalisti europei fara' un appello ai governi che hanno  ratificato il Trattato ''chiedendo loro di avere il coraggio di  essere maggioranza''.

''C'e' una maggioranza che ha gia' ratificato un Trattato con  determinate caratteristiche, molti paesi hanno anche chiesto un  voto ai loro cittadini. Quindi - ha affermato Bresso, a  Bruxelles per il Comitato delle Regioni - ci vuole il coraggio  di dire che la Costituzione andra' in vigore dove e' stata  ratificata e fra coloro che la vogliono ratificare''.

Con tutti gli altri, secondo Bresso, ''si puo' trattare una  versione ridotta di regole che consenta il funzionamento''. Ma  ''non e' accettabile che una minoranza euroscettica imponga ad  una maggioranza che ha fatto delle scelte di tornare indietro. 

Bresso ha quindi criticato la proposta di un Trattato  semplificato che ''addirittura vuole togliere il nome  Costituzione, vuole togliere la bandiera, l'inno, cioe' tutti i  simboli, e dare all'Europa la caratteristica di un agglomerato informe''. La presidente del Piemonte ha giudicato infine negativamente anche l'ipotesi di avviare una Conferenza intergovernativa in cui ''non si chiede di partecipare ne' al Parlamento, ne' al Comitato delle Regioni e al Comitato economico e sociale precedentemente coinvolti nel processo costituzionale''.

''Le istituzioni europee soffrono ancora di un grave deficit di comunicazione nei confronti dei  cittadini europei''. ha detto poi Mercedes Bresso intervenendo ad un forum con la commissaria Ue alla comunicazione Margot Wallstrom. La realizzazione di un'efficace politica europea di comunicazione, ad avviso della presidente del Piemonte che e' anche capogruppo Pse al Comitato delle Regioni, richiede uno stretto coordinamento con le realta' locali e regionali. ''La dimensione territoriale - ha sostenuto Bresso nel corso del suo intervento - e' una caratteristica unica e cruciale del processo di integrazione europea, in grado di contribuire a conferire una maggiore legittimita' democratica alle politiche Ue''.

(red/06.06.07)

 

N. 944 - 06 Giugno 2007