Moratoria pena di morte: all'Onu pagina di storia

lunedì 19 novembre 2007


Moratoria pena di morte: all'Onu pagina di storia

 

(regioni.it) “Il voto della terza commissione dell'Onu per la moratoria sulla pena di morte che ha visto l’Italia protagonista è fonte di grande soddisfazione'', lo ha dichiarato il Presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani.

“E’ un risultato di civiltà, frutto anche del lavoro costante del Ministro degli esteri e del Ministro per le politiche comunitarie, che fa del nostro Paese uno dei motori nel processo di costante affermazione dei valori di democrazia e di tolleranza in Europa e nel mondo e interprete – ha concluso Errani - di un sentimento diffuso nella nostre comunità regionali e locali”.

Per il presidente della regione Lombardia, Roberto Formigoni, "il voto all'Onu e' una bella pagina di storia delle Nazioni Unite e del nostro Paese. Una civilta' veramente umana impedisce a se stessa di comminare la pena di morte a chiunque e si pone l'obiettivo di recuperare anche colui che abbia commesso  pesanti crimini. Fanno bene i nostri cittadini - prosegue il  presidente lombardo - a conservare in larghissima maggioranza una  posizione contraria all'introduzione alla pena di morte; e tuttavia nel nostro Paese dobbiamo recuperare la certezza della pena, che e' l'altra faccia del no alla pena di morte".

Piero Marrazzo, presidente della Regione Lazio, afferma che si tratta di ''un voto dalla forza straordinaria. La risoluzione sulla moratoria delle esecuzioni capitali, approvata  dalla Commissione Diritti Umani dell'Onu, offre all'Assemblea Generale l'occasione di favorire un grande passo avanti per l'intera umanita'''. ''Un gesto di civilta' - aggiunge - che ha visto il nostro Governo spendersi direttamente e con grande convinzione. Di questo glisiamo grati. E' sempre una bella notizia quando l'umanita' costruisce un futuro piu' attento ai grandi valori legati ai diritti fondamentalidella persona e in generale alla dignita' umana al quale tutti dovremmo aspirare''.

Una giornata davvero storica anche per il Presidente della Repubblica, che ha commentato così la votazione al Palazzo di Vetro: ''il voto dell'Onu che ha accolto la moratoria sulla pena di morte e' un grande successo per l'Italia e per la causa della pace. Adesso manca soltanto il sigillo finale dell'assemblea delle Nazioni Unite''. ''L'Italia ha avuto un ruolo di punta e di avanguardia - ha aggiunto Giorgio Napolitano - nel proporre e portare a termine con grande saggezza questa iniziativa”.

(red/19.11.07)

 

N. 1038 - 19 Novembre 2007