PA DIGITALE, ALVARO (AGID): FAVORIRE INTEROPERABILITÀ TRA AMMINISTRAZIONI

lunedì 11 marzo 2019



PPA0067 1  PEC NG01 1900 ITA0067

 

(Public Policy) - Roma, 11 mar - "Per portare avanti il progetto di
digitalizzazione della pubblica amministrazione, insieme a un
progetto di cambiamento sugli Open data che ci porti a una crescita
in termini di trasparenza, occorrono tre aspetti: visione, strategia
e metodo". Ma per "realizzare questo progetto occorre innanzitutto
innescare un processo di interoperabilità tra le amministrazioni", e
bisogna "far parlare tra di loro le direzioni regionali delle
amministrazioni". Lo ha dichiarato Teresa Alvaro, direttore generale
dell'Agenzia per l'Italia digitale, durante il convegno "La sfida
dell'Open government: sistemi regionali a confronto", in corso presso
la sede della Conferenza delle Regioni a Roma, nell'ambito della
settimana dell'Amministrazione aperta promossa dalla presidenza del
Consiglio.

"Con le Regioni - ha sottolineato Alvaro - abbiamo condiviso i
contenuti del piano per la trasformazione digitale, nella direzione
di accelerare su questa direzione ma sempre nella massima
condivisione, prendendo dal territorio le eccellenze".

I dati online "rappresentano un patrimonio su cui si combattono
guerre di ogni genere: devono essere protetti, ma anche accessibili".
In questo senso "la cybersecurity e la protezione del dato devono
essere la base di ogni progetto di digitalizzazione", ha aggiunto
Alvaro.

"Per quanto riguarda la pubblica amministrazione - ha proseguito il
direttore di AgID - la priorità è quella di guidare il percorso di
trasformazione digitale. Sul fronte delle imprese occorre invece
condividere i programmi di innovazione e offrire servizi che
favoriscano l'investimento in innovazione. Per quanto riguarda il
cittadino è necessario lavorare per diffondere la cultura digitale e
creare consapevolezza dei diritti digitali".


(Public Policy) - @PPolicy_News

 SIR
111357 mar 2019