CORONAVIRUS. BONACCINI: NEI CAMPI MANCANO BRACCIA PER I RACCOLTI

martedì 31 marzo 2020


TELECOM NÒVITA | News Experience
ZCZC DIR4090 3 ECO 0 RR1 R/EMR / BOL /TXT (DIRE) Bologna, 31 mar. - Anche nei campi dell'Emilia-Romagna scarseggiano i lavoratori stagionali, soprattutto di origine straniere. E cosi' i raccolti restano di rimanere li'. A rilanciare il problema e' il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, durante la diretta Facebook di questo pomeriggio. "Oggi in agricoltura sono tornati a casa loro tantissimi lavoratori stranieri- segnala Bonaccini- che difficilmente ritorneranno qui, anche per paura di ammalarsi". Per questo il settore agricolo "lancia un grido d'allarme- spiega il governatore- legato al fatto che rischiano di non trovare chi va a raccogliere i prodotti. Quindi oltre al danno, la beffa". Per questo la Regione ha deciso di affrontare la questione dei lavoratori stagionali nel suo complesso, non solo quindi in agricoltura ma anche nel commercio e nel turismo. "Non abbiamo ancora deciso risorse da stanziare- afferma Bonaccini- perche' non sappiamo come e con quanto il Governo interverra'. Ma andremo a interloquire con le categorie economiche di riferimento per immaginare quale possa essere l'impegno che la Regione puo' mettere in campo". (San/ Dire) 19:49 31-03-20