Nucleare: si apre confronto Governo-Regioni su deposito

giovedì 10 maggio 2007


Nucleare: si apre confronto Governo-Regioni su deposito

(regioni.it) Si tratterà di un deposito nucleare ha affermato Bersani, "ne' piu' ne' meno i quelli che ci sono in tutti i Paesi d'Europa, che hanno problemi zero dal punto divista della sicurezza”.

Nelle prossime settimane il ministro dello Sviluppo Economico Pierluigi Bersani darà quindi il via a una serie di incontri con le Regioni per ''vedere come potersi attrezzare per il deposito di superficie” che dovra' contenere i rifiuti nucleari. Lo ha annunciato lo stesso ministro nel corso di un'audizione alla Commissione Ambiente del Senato, nel giorno in cui Sogin e Areva hanno siglato l'accordo per il trasferimento delle scorie nucleari che verranno riprocessate in Francia.

A breve, ha continuato Bersani, ''voglio incontrare gli amministratori locali dei siti interessati insieme a Sogin per dare loro ogni possibile informazione sulla complessa e lunga fase di trasferimento''. Cosi' come ci sono in Spagna, Germania,Francia, anche noi dobbiamo pensare alle nostre cose perche' nessun altro e' tenuto a farlo". In merito alla localizzazione del deposito di superficie Bersani ha spiegato che intende realizzare "un meccanismo che chiamera' le Regioni secondo un criterio di democrazia efficiente, partecipazione e decisione". Secondo Bersani, "queste sono strutture che possono prospettare straordinarie cose dal punto di vista dell'innovazione e la ricerca". Bersani ha poi aggiunto, non senza ironia, di aspettarsi da parte delle Regioni "una nobile gara ad avere (il deposito, ndr). Qualora non ci fosse - ha aggiunto – prenderemo una decisione". Il deposito, ha concluso, "non sarà il sito geologico che inopinatamente ci si e' inventati, sarà il ritorno al solco piu' normale, quello che ci torna di più e ci consente anche la produzione e la gestione di rifiuti che hanno un qualche carico di radioattività. Dobbiamo farlo e ci impegniamo a farlo".

Pier Luigi Bersani ha annunciato poi che sempre nelle prossime settimane presentera' alle Regioni "una possibile road map per l'individuazione e la localizzazione di un deposito di superficie dei rifiuti nucleari che, e' bene ricordarlo, non sono soltanto quelli riferibili ai materiali delle centrali, ma all'insieme dei rifiuti che produciamo nel settore civile". "Dobbiamo avere tutti la consapevolezza -scandisce - che, dopo anni di totale incuria, il problema nucleare e' prima di tutto quello di darsi una credibile gestione dei suoi esiti".

“Di fronte alla proposta di confronto arrivata dal governo, su un tema difficile come quello dello stoccaggio dei rifiuti radioattivi, penso sia responsabile rispondere affermativamente”, ha risposto a stretto giro il Presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani. “Vedremo nel merito cosa ci proporrà il Ministro Bersani su una questione che come sappiamo giace non risolta ed anche per questo – ha concluso Errani -  è sempre più urgente”.

(red/09.05.07)

N. 924 - 09 Maggio 2007