Conferenza nazionale sull'energia

mercoledì 30 maggio 2007


Conferenza nazionale sull'energia

(regioni.it)  ''Il ministro Bersani ha gia' firmato il decreto per la convocazione della Conferenza energetica nazionale''.  Lo ha annunciato il sottosegretario allo Sviluppo Economico, Alfonso Gianni, che ha indicato date e procedure sull'avvio dell'atteso decreto interministeriale per la convocazione della  conferenza nazionale sull'energia. Ora perche' partano i lavori del  comitato promotore, il decreto dovra' essere controfirmato dal ministro dell'Ambiente, Alfonso Pecoraro Scanio.

Dopo il rifiuto del Piano italiano per le emissioni da parte dell'Ue, ha aggiunto Gianni, ''abbiamo bisogno di una riflessione complessiva''. Tra le priorita' indicate da Gianni, ''certamente la realizzazione di un piano nazionale per ridurre la dipendenza dell'Italia dal gas e dal petrolio importati dall'estero, per diversificare le fonti di approvvigionamento e migliorare l'impatto ambientale''.

D'accordo sulla conferenza che riunira' ministero, rappresentanti delle Regioni, del mondo universitario, dei sindacati, dei cittadini ed esperti del settore, anche il sottosegretario all'Ambiente, Laura Marchetti: ''concordiamo sul lavorare ad un piano energetico nazionale perche' delle imprese private non possono prendere decisioni sull'energia che e' un bene della Repubblica. Quindi, discuteremo su quale sara' il modello energetico del nostro Paese'' conclude.

In merito allo scandalo “gas” il Ministro dello Sviluppo Economico Pier Luigi Bersani, ha spiegato che il Governo non intende interferire nell'inchiesta sulla misurazione del gas e per questo sospendera' anche l'articolo 7 del ddl liberalizzazioni. "Ci sono tante cose da cambiare in questo campo, senza semplificare troppo - ha spiegato - ma la questione sui giornali oggi va lasciata all'indagine della magistratura. Il tema della misurazione e' molto complesso, difficile da districare dentro il sistema di relazioni internazionali, questioni tematiche e giuridiche". L'articolo 7 del ddl fissa parametri di misurazione del gas regolati dall'Authority del settore: "Proporro' di sospenderlo. Stavamo cercando di risolvere la complessa questione della misurazione - ha detto Bersani – ma adesso valutiamo perche' non vogliamo interferire con l'indagine. E' un meccanismo che richiede regolazione ma che spero riguardi l'accesso ai tubi alle frontiere e non iconsumatori".

Infine il ministro dell'Ambiente Alfonso Pecoraio Scanio "accelera la riorganizzazione del ministero. Si tratta tra l'altro di azzerare le Commissioni Via (Via ordinaria e Via speciale) in vista della nascita di una nuova Commissione tecnica di verifica dell'impatto ambientale, che ne ricomprendera' le funzioni, oltre che di fare fronte alle incombenze in tema di Vas (Valutazione ambientale strategica)". Lo scrive il Quotidiano energia (www.quotidianoenergia.it).

 

(red /29.05.07)

 

N. 938 - 29 Maggio 2007