(ER) SPIAGGE. GIARDA: GOVERNO CONOSCE PREOCCUPAZIONI BALNEARI

mercoledì 10 ottobre 2012


 ZCZC DIR0511 3 REG  0 RR1 / BOL 

(ER) SPIAGGE. GIARDA: GOVERNO CONOSCE PREOCCUPAZIONI BALNEARI DI PIETRO ATTACCA IL MINISTRO IN AULA: INVECE VE NE FREGATE

(DIRE) Bologna, 10 ott. - "L'intervento normativo vuole far si' che la disciplina di riordino sia coerente con le esigenze di tutela della concorrenza di matrice europea e, allo stesso tempo, preservare la funzionalita' di un settore di primaria rilevanza per il comparto turistico. Il governo tiene ben presenti le preoccupazioni degli operatori economici di questo delicato settore". Lo dice oggi il ministro per i Rapporti col Parlamento Piero Giarda, rispondendo ad un question time dell'Idv sulle concessioni balneari in vista dell'evidenza pubblica a partire dal 2016.    Il deputato David Favia si rifa' all'incontro del ministro Piero Gnudi oggi con Regioni e categorie e dice che "questa mattina il ministro del Turismo e degli Affari regionali ha ancora una volta rinviato la presentazione della bozza del decreto legislativo e ne ha solo presentato i principi che contrastano con numerose decisioni del Parlamento". Per Favia "sono principi che condannano a morte 30mila imprese italiane e 30mila famiglie italiane, 300mila posti di lavoro fino a un milione con l'indotto. Ancora una volta chiediamo al governo di andare a Bruxelles a chiedere la non applicazione della direttiva Bolkestein al settore balneare perche' non c'e' lesione della concorrenza, essendo possibile assentire numerosissime nuove concessioni e perche' trattasi di specificita' unicamente italiana", sottolinea il deputato Idv. (SEGUE)

  (Lud/ Dire) 17:28 10-10-12

NNNN