+T -T


Toscana, Rossi: su rischio idraulico siamo attivi dal 2012

martedì 31 ottobre 2017


ZCZC
PN_20171031_01256
4 cro gn00 rg17 XFLA

Toscana, Rossi: su rischio idraulico siamo attivi dal 2012
Ma ""apprezziamo gli stimoli della comunità scientifica""

Firenze , 31 ott. (askanews) - ""Apprezziamo gli stimoli della
comunità scientifica e siamo ben disponibili a sederci a tavoli
di confronto - afferma Rossi - quel che importa è che il merito
delle questioni sia salvaguardato"".Così il presidente della Regione
 Toscana Enrico Rossi interviene
a proposito dei risultati dello studio del Comitato Firenze 2016
e sulle dichiarazioni del professor Giovanni Seminara.""Per la riduzione
 del rischio idraulico - evidenzia il presidente
della Toscana - sono già in corso gare, progettazioni e cantieri
e l'intera opera regionale deve conciliarsi con le prescrizioni
del Codice dei Contratti. Il Codice, ad esempio, prescrive per le
opere più rilevanti la necessità di progettare e mettere a gara
stralci funzionali, cioè lotti funzionanti anche precedentemente
al completamento dell'intero intervento. Così come l'osservanza
delle prescrizioni fa sì che i tempi di una gara si aggirino
intorno ai 12 mesi"".""Quanto agli effetti delle casse di espansione
 di Figline e della
diga di Levane - prosegue Rossi - la Regione Toscana possiede
valutazioni ufficiali e approvate dagli organi competenti"".""Quanto
 alla consapevolezza del rischio e alle conseguenti azioni
di governo - conclude il presidente Rossi - ricordiamo che la
giunta regionale, ben prima degli eccezionali eventi alluvionali
che hanno colpito l'area di Livorno, si è dotata di strumenti
come la legge 21/2012 che blocca le costruzioni nell'alveo dei
fiumi, il censimento dei tombamenti, la riforma dei consorzi di
bonifica e sta ultimando la creazione di un fondo per i Comuni
destinato alla rimozione dei tombamenti""

Xfi

31-ott-17 20:47
"

NNNN