+T -T


Trivelle: sentenze sbloccano ricerche con metodo 'air gun'

martedì 13 marzo 2018


ZCZC4910/SXR
XCI86561_SXR_QBXA
R ECO S43 QBXA

(V. " Trivelle: Cons.Stato boccia ricorsi..." delle 13.43)
   (ANSA) - ROMA, 13 MAR - Le sentenze del Consiglio di Stato
sulle trivelle, che sbloccano le Via, ossia le valutazioni di
impatto ambientale emesse dal ministero dell'Ambiente,
consentiranno la ricerca e le prospezione di idrocarburi con la
metodica dell'air gun, letteralmente 'pistola ad aria'. Questo
sistema consente di utilizzare la pressione dell'aria per creare
dei piccoli sommovimenti nel sottosuolo marino e consente di
captare dei segnali per capire se ci sia presenza di gas o
petrolio.
   Secondo i ricorrenti, e quindi la regioni Abruzzo e la
Puglia, però, questo può causare danni. "Oggi - sostiene Stelio
Mangiameli, uno dei legali che ha rappresentato la Regione
Puglia - ci sono metodiche molto meno invasive. L'air gun, che
ora è una delle metodiche che va per la maggiore, provoca
sommovimenti che a loro volta determinano dei suoni grazie ai
quali è possibile verificare la presenza di idrocarburi. Ma allo
stesso tempo distrugge il plancton, spaventa delfini e pesci,
crea nella zona una temporanea crisi ittica. Ora esistono
metodiche che invece sono in grado di sfruttare rumori già
esistenti, per esempio quelli prodotti da una linea ferroviaria,
con un impatto molto inferiore sull'ambiente". (ANSA).

     BOS
13-MAR-18 14:56 NNN