+T -T


Diga Chiauci, 29 mln euro per potenziamento invaso

sabato 30 giugno 2018


ZCZC2388/SXR
OAQ91938_SXR_QBXA
R REG S43 QBXA

Capacità idraulica salirà fino a 1,2 mln metri cubi acqua
   (ANSA) - PESCARA, 30 GIU - Ventinove milioni di euro per il
potenziamento idrico della capacità dell'invaso di Chiauci, sul
fiume Trigno, in provincia di Isernia, di cui 25 milioni da
parte delle Regioni Abruzzo e Molise e quattro da parte del
Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, questi ultimi
finalizzati all'ulteriore potenziamento strutturale.
   Il finanziamento del Masterplan, voluto dalla Regione
Abruzzo, è stato presentato in conferenza stampa dal governatore
dell'Abruzzo Luciano D'Alfonso, dal commissario e dal direttore
del Consorzio di Bonifica Sud-Vasto, Franco Amicone e Tommaso
Valerio, dai responsabili delle ditte aggiudicatarie e dagli
amministratori locali del territorio.
   In particolare, D'Alfonso ha illustrato l'impiego dei primi
14 milioni euro sottoposti a procedura di gara per la scelta dei
contraenti, che sono tre: il Consorzio stabile Pentagono,
l'a.t.i. Edilflorio-fratelli Persia e Florio Giuseppe, e la
Tenaglia srl. Il ribasso complessivo ammonta a 1,7 milioni di
euro.
   "Si tratta di lavori davvero strategici - dice D'Alfonso -
che abbiamo messo in agenda appena ci siamo insediati. Andavano
fatti 20 anni fa, 15 anni fa, otto anni fa. Noi li abbiamo
riconosciuti strategici e abbiamo attivato la raccolta
finanziaria col Masterplan. Ci sono 25 milioni più 4 milioni di
derivazione ministeriale. Ad oggi abbiamo concluso il
procedimento di scelta del contraente per 14 milioni di euro che
consentiranno il potenziamento della capacità idraulica
dell'invaso. Un invaso che non solo serve le cittadinanze, ma
anche il sistema delle imprese e tutto il distretto industriale
al confine tra l'Abruzzo e il Molise".
   "Noi - aggiunge - abbiamo fatto si che attraverso
quest'intervento aumentasse la capacità per un milione e 200
mila metri cubi di acqua. Sono molto contento che ci saranno
ulteriori dieci milioni di euro da appaltare che fanno parte
dell'accordo di programma tra Abruzzo e Molise e quattro milioni
per l'ulteriore potenziamento di questo importante e storico
invaso. Stiamo procedendo anche alla messa in sicurezza sul
piano di evacuazione dell'invaso. Lo avevamo detto e lo abbiamo
portato a termine esattamente nei tempi indicati".
   Il governatore ricorda poi che "chi ha voluto quest'opera nel
lontano passato è stato Gaspari" ed ha parlato di un'opera che,
però, "aveva bisogno di essere completata. Il completamento, con
la riparazione delle perdite - sottolinea - sta dentro questo
paniere finanziario e di cantieri. Questa è un'opera complessa,
non tutti sono disposti a misurarsi con le opere complesse. Noi
abbiamo accettato la sfida e l'abbiamo portata a termine. Sono
contento anche per le imprese che hanno vinto la gara con un
ribasso del 20% - ha concluso - perché sono imprese che non
odiano il territorio e hanno con esso un rapporto da vincolo
morale". (ANSA).

     YM2-HNZ
30-GIU-18 13:55 NNN