ACQUE REFLUE, ROLLE: SERVE GRANDE ACCELERAZIONE. PIÙ SI PERDE TEMPO,PIÙ SI PAGA

mercoledì 12 settembre 2018



PPA0133 1  PEC NG01 1180 ITA0133;


L''AUDIZIONE DEL COMMISSARIO PER RISPONDERE ALLE SENTENZE DI
CONDANNA UE
(Public Policy) - Roma, 12 set - Servirebbe "una grande
accelerazione degli interventi" di adeguamento del nostro
Paese rispetto alla sentenze Ue sulle acque reflue, perché
"più si allungano i tempi e più si pagano sanzioni". Lo ha
detto Enrico Rolle, commissario straordinario unico per il
coordinamento e la realizzazione degli interventi funzionali
a garantire ladeguamento alle sentenze di condanna della
Corte di giustizia dellUnione europea in materia di
collettamento, fognatura e depurazione delle acque reflue,
nel corso di un''audizione in commissione Ambiente alla
Camera.
Rolle ha definito ''spuntati'' i propri poteri per accelerare
procedure di Valutazione di impatto ambientale (Via), oltre
al fatto che le Regioni "per fornire il parere hanno tempi
che arrivano intorno all''anno, anno e mezzo". Utile potrebbe
essere, secondo il commissario, prendere in considerazione la
possibilità di deroghe al Codice appalti sotto il controllo
Anac, avvalendosi inoltre di una commissione Via "nazionale".
(Public Policy) @PPolicy_News
RED
121659 set 2018