SICILIA. AL VIA MANUTENZIONE FIUMI E TORRENTI NEL RAGUSANO

lunedì 8 ottobre 2018



ZCZC
DIR0517 3 AMB 0 RR1 N/AMB / DIR /TXT

MUSUMECI: "STIAMO RECUPERANDO TEMPO PERDUTO DOPO ANNI DI INCURIA"

(DIRE) Palermo, 8 ott. - "Liberare subito i letti dei fiumi e dei
torrenti prima che sopraggiunga la stagione delle piogge,
peraltro sempre piu' persistenti". La disposizione arriva dal
presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, annunciando i
primi quattro interventi di ripulitura e ripristino della
funzionalita' idraulica che riguarderanno la provincia di Ragusa.
In particolare, a seguito della ricognizione del Genio civile,
sono stati individuati: il fiume Irminio di contrada Margi a
Giarratana (260mila euro), i corsi d'acqua pubblici del
bassopiano ispicese (253mila euro), il torrente Modica-Scicli
(264mila euro) e il fiume Dirillo in contrada Schembri ad Acate
(253mila euro). La spesa preventivata di circa un milione di euro
gravera' sulle risorse stanziate a seguito della creazione, dopo
decenni di ritardo rispetto al resto d'Italia, dell'Autorita' di
bacino del distretto idrografico della Sicilia, appena istituita
su proposta del governo regionale. A seguito delle direttive del
presidente della Regione, gli uffici del Genio civile delle altre
province stanno completando le ricognizioni e a breve saranno
avviate opere per un totale di oltre sei milioni di euro.
"Stiamo lavorando, dopo anni di incuria e degrado - aggiunge
Musumeci - per recuperare il tempo perduto, eliminando situazioni
di pericolo a tutela dei rischi per l'incolumita' pubblica e
privata - ha aggiunto Musumeci -. Assicurare la manutenzione
negli alvei dei corsi d'acqua e' il migliore sistema per
prevenire le sciagure. Piu' progetti e piu' risorse, questo
l'impegno programmatico del mio governo".
(Sac/ Dire)
12:44 08-10-18

NNNN