SMOG: COSTA, 'FIRMA PROTOCOLLO INTERMINISTERIALE IL 4 GIUGNO A TORINO'

martedì 28 maggio 2019


ZCZC
ADN0573 7 ECO 0 ADN EAM NAZ

      Roma, 28 mag. - (AdnKronos) - Il protocollo di intesa contenente le
misure nazionali per la lotta all'inquinamento atmosferico sarà
firmato "in occasione della cerimonia di apertura del Clean Air
Dialogue, appuntamento che si svolgerà il 4 e 5 giugno a Torino". Il
protocollo conterrà gli impegni dei ministeri coinvolti e quelli
regionali "a cui stiamo lavorando in questi giorni e per questo verrà
sottoscritto anche dal presidente della Conferenza delle Regioni". Lo
annuncia il ministro dell'Ambiente Sergio Costa, oggi in audizione
alla Commissione Ambiente.

      La proposta di un accordo di programma interministeriale contenente un
primo set di misure nazionali per la lotta all'inquinamento
atmosferico è il frutto del tavolo di lavoro a cui partecipano i
rappresentanti del ministero dell'Ambiente e dei dicasteri competenti
dei settori maggiormente responsabili delle emissioni (agricoltura,
trasporti ed energia) a cui si sono poi aggiunti i ministeri della
Salute e delle Finanze. Dalla sua costituzione ad oggi, il gruppo si è
riunito tre volte.

      Tenuto conto della rilevanza del tema e delle possibili ricadute
economiche, "da maggio 2019 il gruppo di lavoro ha iniziato ad operare
presso il Consiglio dei Ministri e collegialmente si è deciso di
inserire il set di misure nazionali in un apposito protocollo di
intesa a firma della Presidenza del Consiglio e di tutti i ministeri
coinvolti". (segue)

      (Mst/AdnKronos)

ISSN 2465 - 1222
28-MAG-19 13:33

NNNN


ZCZC
ADN0574 7 ECO 0 ADN EAM NAZ

(2) =

      (AdnKronos) - Le misure oggetto del protocollo riguardano i tre
settori maggiormente responsabili dell'inquinamento: trasporti,
agricoltura e riscaldamento domestico a biomassa. Ogni ministero
assume una serie di impegni. Eccoli. Il ministero dell'Ambiente si
impegna a: coordinare un gruppo di lavoro sui sussidi ambientalmente
dannosi; promuovere la sottoscrizione di accordi con le regioni
coinvolte in procedure di infrazione; formulazione di una proposta di
limitazione della pratica di abbruciamento dei residui agricoli.

      Il ministero dei Trasporti si impegna a: modifica del codice della
strada sui limiti di velocità autostradali; modifica della legge 127
del 1997 ai fini di regolare l'utilizzo di telecamere per il controllo
delle aree a traffico limitato; previsione di un decreto che consenta
l'utilizzo di veicoli elettrici quali monopattini e overboard, oggi
non omologati per la circolazione; previsione di una classificazione
dei veicoli elettrici ibridi ai fini di migliorare l'orientamento
degli incentivi; piste ciclabili e ciclovie.

      Gli impegni del ministero dello Sviluppo economico: aggiornamento del
decreto 16 febbraio 2016 in materia di rinnovabili termiche al fine di
introdurre requisiti ambientali più stringenti; formulazione di una
proposta normativa volta a modificare l'attuale assetto dell'ecobonus
per l'installazione delle stufe a biomassa al fine di introdurre dal
2020 il criterio di rottamazione di quelle vecchie; previsione ed
estensione incentivi per le stufe a legna; limitazioni agli impianti a
gasolio. (segue)

      (Mst/AdnKronos)

ISSN 2465 - 1222
28-MAG-19 13:33

NNNN