IMBALLAGGI, REGIONI: INTRODURRE PARAMETRI PER CORRISPETTIVI A CONAI

martedì 9 luglio 2019


PPA0080 1  POL NG01 1345 ITA0080

(Public Policy) - Roma, 09 lug -  Riguardo agli accordi tra Comuni e
Conai in materia di raccolta e gestione dei rifiuti da imballaggio,
"occorre introdurre una serie di parametri di cui tener conto per la
fissazione di corrispettivi che contemplino la percentuale di
raccolta differenziata, nonchè il quantitativo complessivo di rifiuti
gestiti, superando quindi l'attuale modalità che prevede un
corrispettivo fisso, seppur differenziato per frazione. Occorre
altresì che venga effettuata un'analisi merceologica sulla qualità
del rifiuto raccolto da parte di un soggetto super partes, come ad
esempio Ispra, affinchè i parametri tengano conto anche della
qualità. Un altro aspetto da prevedere è quello della trasparenza dei
costi, che prende le mosse dall'individuazione dei 'costi efficienti'
su cui sta lavorando l'Arera, e che determinerà l'individuazione dei
criteri necessari entro il 2021".

Lo ha detto Gianni Lampis, coordinatore della commissione Ambiente ed
Energia della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, nel
corso di un'audizione alla Camera davanti alla commissione Ambiente
nell'ambito ell'ambito dell'indagine conoscitiva sui rapporti
convenzionali tra il Consorzio nazionale imballaggi (Conai) e l'Anci.


(Public Policy) @PPolicy_News

 PAM
091349 lug 2019