Export Regioni: + 4%

mercoledì 15 marzo 2006


Export Regioni: + 4%

(regioni.it) Le esportazioni delle regioni italiane sono salite nel 2005 del 4%, attestandosi a 295.739 milioni di euro. Lo rende noto l'Istat, precisando che la crescita ha interessato tutte le ripartizioni geografiche, tranne l'Italia centrale che ha registrato una variazione nulla.

On line sul sito dell’Istat il Testo integrale dello studio dell’Istituto, le Serie storiche e le Note informative

L'incremento percentuale maggiore (secondo quanto sintetizzato dall’agenzia Ansa) e' stato segnato dalle Isole, che hanno visto crescere le proprie esportazioni del 32,2%. Nel quarto trimestre - prosegue l'Istat - l'export è aumentato su base congiunturale in tutte le ripartizioni: +0,8% nel nord-ovest, +1,9% nel nord-est, +3,6% l'Italia centrale e +3,9% nel Mezzogiorno (comprese le isole). Le esportazioni delle regioni  italiane nel 2005 verso i paesi europei sono salite dell'1,6%, mentre hanno segnato un incremento del 7,5% verso l'area extra Ue. ''La crescita ha riguardato con intensita' diversificate le varie regioni italiane: fra quelle che hanno segnato i maggiori aumenti percentuali - afferma l'Istat in una nota - vi sono la Sardegna (+34,2%), la Sicilia (+31,2%), la Liguria (+17%), il Molise (+13,3%), l'Emilia Romagna (+7,7%) e la Lombardia (+6,6%). Le piu' elevate flessioni si sono registrate per la Basilicata (-13,1%) e per la Calabria (-10,5%)''.

L'aumento delle esportazioni dell'area nord-occidentale, +5,6%, ha riguardato piu' i flussi verso i paesi extra Ue. Le più elevate variazioni positive si sono avute per la Russia, gli Altri paesi europei, gli Usa ed i paesi del Mercosur. La crescita dell'export dell'Italia nord orientale (+2,3%) è stato sostenuto dalla crescita dei flussi diretti verso i Paesi extra Ue (+8,4%), ed in particolare verso la Russia, i paesi Opec, la Turchia ed i paesi del Mercosur. L'andamento stazionario delle esportazioni della ripartizione dell'Italia centrale e' derivato da una variazione nulla nei flussi verso i paesi extra Ue e leggermente negativa per quelli Ue (-0,1%). L'Italia meridionale ed insulare ha fatto registrare il piu' alto incremento delle esportazioni (+11,3%). ''L'intensita' dell'aumento - precisa l'Istat - si osserva sia nei flussi extracomunitari (+14,7%) sia in quelli intracomunitari (+9,1%)''.

Ecco di seguito una tabella che riporta le variazioni dell'export regione per regione nel 2005.

===========================================

REGIONE                 VARIAZIONE %

-------------------------------------------

PIEMONTE                  +1,6%

VALLE D'AOSTA             +4,0%

LOMBARDIA                 +6,6%

LIGURIA                  +17,0%

TRENTINO A.A.             +4,5%

BOLZANO                   +1,2%

TRENTO                    +7,9%

VENETO                    -1,5%

FRIULI V.G.               -2,5%

EMILIA ROMAGNA            +7,7%

TOSCANA                   -1,2%

UMBRIA                    +5,1%

MARCHE                    +4,6%

LAZIO                     -2,7%

ABRUZZO                   +3,9%

MOLISE                   +13,3%

CAMPANIA                  +3,9%

PUGLIA                    +5,0%

BASILICATA               -13,1%

CALABRIA                 -10,5%

SICILIA                  +31,2%

SARDEGNA                 +34,2%

-------------------------------------------

NORD-OVEST                +5,6%

NORD-EST                  +2,3%

CENTRO                     0,0

MERIDIONE                 +3,2%

ISOLE                    +32,2%

-------------------------------------------

NORD-CENTRO               +3,4%

MEZZOGIORNO              +11,3%

-------------------------------------------

ITALIA                    +4,0%

===========================================

(red/15.03.06)

 

N. 690 - 15 Marzo 2006