EXPORT: AUMENTANO VENDITE IMPRESE CAMPANIA IN RUSSIA

giovedì 25 ottobre 2007


 

 

(ANSA) - NAPOLI, 25 OTT - ''La Russia rappresenta uno dei

principali poli di attrazione degli investimenti e un ottimo

mercato di sbocco per le merci campane. Nel primo semestre 2007

si conferma un positivo trend di crescita delle esportazioni

verso questo Paese con il fatturato che raggiunge i 68 milioni

di euro''. Lo ha detto l'assessore regionale all' Agricoltura

ed alle Attivita' Produttive, Andrea Cozzolino che oggi ha dato

il via alla due giorni della dodicesima sessione della task

force Italo-Russa sui distretti industriali e pmi, organizzata

dal ministero per il Commercio Internazionale e dalla Regione

Campania attraverso lo sportello Sprint Campania.

''Un dato - ha aggiunto Cozzolino - che assume ancora piu'

consistenza se confrontato con quello del primo semestre 2005,

rispetto al quale l'export Campania verso la Russia segna una

crescita del 14 per cento, con un fatturato di 49,8 milioni di

euro. Accogliamo quindi con favore la visita della task-force

italo-russa, convinti che accrescere la cooperazione tra le

nostre regioni e quelle russe rappresenti una importante

opportunita' per assicurare un ulteriore sviluppo economico a

entrambe le realta' territoriali''.

Al convegno sono intervenuti, tra gli altri, il

sottosegretario al ministero del Commercio Internazionale, Milos

Budin, il co-presidente italiano della task force - direttore

della Direzione generale ministeriale 'Promozione degli scambi

del Commercio Internazionale', Gianfranco Caprioli e il

direttore del Dipartimento Paesi Europa del ministero russo

dello Sviluppo Economico, Alexander Borisov.

Domani la delegazione russa visitera' i distretti campani

tra cui il Tari', il Polo della Qualita', il Distretto di Nocera

- Gragnano, il CIS e l'Interporto di Nola.

L'attivita' della task force, per la prima volta a Napoli,

prevede due sessioni ogni anno: una in Italia ed una in Russia.

Nel corso dell'incontro napoletano i settori in cui verranno

concentrati i lavori riguardano la collaborazione

tecnologico-scientifica bilaterale per lo sviluppo delle PMI,

quella nel nel campo agroalimentare, nella logistica, nella

ricerca scientifica, nell'innovazione e nel design e nella

formazione.

YW6OR