Fvg: Serracchiani, incentivare crescita competitiva delle imprese

martedì 21 maggio 2013



ZCZC
ASC0133 1 REG 0 R01 / LK XX ! 1 X


(ASCA) - Trieste, 21 mag - ''Dobbiamo sostenere gli aiuti
alla ricerca, allo sviluppo e all'innovazione delle imprese
industriali, dell'artigianato e del terziario, per
contribuire alla crescita competitiva delle imprese regionali
non solo sul mercato nazionale, ma anche in un ottica di
incremento delle esportazioni di beni e servizi, tenuto conto
del verificato stretto collegamento tra innovazione e
internazionalizzazione''. Cosi' Debora Serracchiani,
presidente della regione Friuli Venezia Giulia, oggi a
Trieste.
''Aiutare le nostre imprese nei processi di
internazionalizzazione significhera' attivare il canale
contributivo delle reti d'impresa e mettendo in condizione le
PMI di tutti settori produttivi di fare massa critica per
rafforzarsi sul mercato'', ha continuato Serracchiani.
''Nella complessa trattativa con lo Stato sul patto di
stabilita' - ha sottolineato la presidente - abbiamo voluto
inserire anche un punto che riguarda l'attuazione dei piani
integrati di sviluppo urbano sostenibile (PISUS) per la
comunita' regionale. Al fine di scongiurare il blocco
concreto della loro realizzazione a causa degli stringenti
vincoli derivanti dal patto di stabilita', abbiamo chiesto
che vengano escluse da esso sia la quota di cofinanziamento
dei medesimi PISUS a carico dei Comuni beneficiari, sia la
quota di finanziamento da trasferire al Piano di Azione e
Coesione (PAC)''.
Verra' inoltre predisposto un nuovo progetto per il turismo
in regione nei prossimi tre anni, mentre ''avra' tutta
l'attenzione e il sostegno che merita'' il settore
agroalimentare, che nel suo complesso, ha ricordato, assicura
il 15 per cento del Pil FVG.
fdm/res
211121 MAG 13

NNNN