Prezzi all’importazione dei prodotti industriali - 15.05.2014

giovedì 15 maggio 2014


Prezzi all’importazione dei prodotti industriali

Nel mese di marzo 2014 l'indice dei prezzi all'importazione dei prodotti industriali diminuisce dello 0,6% rispetto al mese precedente e del 4,0% nei confronti di marzo 2013.

Al netto del comparto energetico si registrano flessioni dello 0,2% sul mese precedente e del 2,6% in termini tendenziali.

I prezzi dei beni importati presentano, rispetto al mese precedente, variazioni negative dello 0,1% per l'area euro e dello 0,9% per l'area non euro. In termini tendenziali si registrano diminuzioni del 2,6% per l'area euro e del 4,9% per quella non euro.

Riguardo ai contributi settoriali alla dinamica tendenziale dell'indice generale, per l'area euro quello più rilevante deriva dai beni intermedi (-1,4 punti percentuali). Per l'area non euro il contributo più ampio proviene dal comparto energetico (-3,3 punti percentuali).

I settori di attività economica per i quali si rilevano le diminuzioni tendenziali dei prezzi più marcate sono, per l'area euro, quello della fabbricazione di computer, prodotti di elettronica e ottica, apparecchi elettromedicali e orologi (-7,6%), mentre per l'area non euro quello della fabbricazione di mezzi di trasporto (-5,7%).

Le serie storiche complete degli indici dei prezzi all'importazione sono diffuse in allegato al comunicato stampa.

tag:beni di consumobeni intermedibeni strumentalienergiaindustriaprezziprezzi importazionestatistica flashargomento:Industria e costruzioniPrezzitipo di documento:Comunicato stampa
Prezzi-all’importazione-dei-prodotti-industriali---15-mag-2014---Testo-integrale.pdf