Industria 4.0: Confindustria, attivati 10 mld di investimenti

martedì 14 maggio 2019


ZCZC
AGI0551 3 ECO 0 R01 /


(AGI) - Milano, 14 mag. - Con il piano Industria 4.0 in vigore
dal 2017 sono stati stati attivati investimenti agevolati da
parte delle imprese italiane per 10 miliardi di euro per i
macchinari e le attrezzature. E' quanto emerge dalle stime del
Centro Studi Confindustria e del Dipartimento Finanze del
Ministero delle Finanze illustrate nel corso di in convegno
ospitato nella sede di Assolombarda. Piu' dell'80% delle
imprese agevolate dall'iper-ammortamento appartiene al settore
manifatturiero: in testa il comparto dei prodotti in metallo
(26% degli investimenti in macchinari e attrezzature 4.0),
davanti a meccanica strumentale e chimica (entrambe al 9%).
L'iper-ammortamento e' stato utilizzato in netta prevalenza da
imprese con domicilio fiscale nel Nord Italia (86% degli
investimenti). In particolare, la Lombardia svetta (35%)
davanti a Veneto (17%) e Emilia Romagna (16%). Su livelli molto
bassi d'investimento tutte le regioni meridionali. La Sicilia
e' l'unica parziale eccezione: con una quota di investimenti
agevolati del 3%, si colloca, al pari del Friuli-Venezia
Giulia, nella parte alta della classifica. Diversamente da
quanto si e' spesso ipotizzato, non sono state prevalentemente
le grandi aziende a utilizzare la misura di incentivo fiscale.
Il 96% dei beneficiari, a cui corrisponde il 66% degli
investimenti incentivati, e' composto da imprese con meno di
250 dipendenti, ossia piccole e medie imprese. Il 35% degli
investimenti 4.0 è addirittura riferibile a imprese con meno
di 50 addetti. (AGI)
Dan
141517 MAG 19

NNNN