Biblioteca: "Galan, il NordEst sono io"

martedì 9 settembre 2008


Biblioteca: "Galan, il NordEst sono io"

 
(regioni.it) E’ un libro che ha animato il dibattito politico prima della pausa estiva quello che traccia un ritratto senza mezze tinte del Presidente della regione Veneto Giancarlo Galan. Un volume provocatorio sin dal titolo “Gianacarlo Galan. Il Nordest sono io”(edizioni Marsilio), una lunga intervista realizzata da Paolo Possamai, direttore del quotidiano del gruppo Espresso “La Nuova di Venezia e Mestre”, in cui si prova a tracciare la storia e i progetti di un uomo che da quattordici anni è presidente della Regione del Veneto. I pensieri di un esponente di rilievo di Forza Italia che in questo libro si racconta con un linguaggio diretto: è - scrive Panorama – “una specie di rullo compressore che travolge tutto, […] non risparmia nessuno. Si parte dai parlamentari romani, Pdl compreso: “sarà meglio che io a Roma non ci sia, al governo o in parlamento, perché non potrei mai votare un altro indulto. Se i miei non capiscono tutto questo, se non capiscono che il federalismo viene prima della soluzione della raccolta rifiuti a Napoli, temo che la volta prossima voterò Lega pure io”. Si continua con il movimento di Bossi: “Penso che l’euroregione non gli piaccia solo perché gli è stata raccontata in modo bislacco da Roberto Calderoli o qualcun altro”. Si va avanti con vere e proprie confessioni di stima nei confronti del campo avversario: “Cacciari mi ha sempre davvero affascinato. Ho sempre pensato che fosse un vero leader, anche quando polemizzavo con lui tutti i giorni”.
 
(red/08.09.08)