PUBBLICO IMPIEGO: REGIONI SOTTOSCRIVONO PROTOCOLLO DI INTESA SUL LAVORO PUBBLICO

venerdì 6 aprile 2007


PUBBLICO IMPIEGO: REGIONI SOTTOSCRIVONO PROTOCOLLO DI INTESA SUL LAVORO PUBBLICO

Risorse aggiuntive per rinnovi contrattuali 2006-07 comparto regioni-enti locali e comparto sanità

 

Roma, 6 aprile 2007 (comunicato stampa) Michele Iorio, Vicepresidente della Conferenza delle Regioni, ha firmato oggi con i rappresentanti del Governo, delle autonomie locali e delle organizzazioni sindacali un “protocollo di intesa sul lavoro pubblico”, il cui testo, dopo la prima intesa del “Memorandum” del 18 gennaio 2007, è stato integrato in base alla successiva azione di concertazione fra Regioni, autonomie locali e sindacati, con particolare riferimento alle parti riferite alle autonomie.

 “La firma di oggi – ha dichiarato Vasco Errani, Presidente della Conferenza delle Regioni – è sicuramente un fatto importante perché per la prima volta un atto che riguarda il lavoro della pubblica amministrazione è firmato da tutti i soggetti istituzionali interessati: governo, regioni ed enti locali.

Di questa intesa – ha aggiunto Errani -  mi preme sottolineare tre cose. La prima è che la percentuale di incremento contrattuale (4,46% previsto dall’ultima finanziaria) scatterà non dal 1 gennaio 2008, ma dal 1 gennaio 2007, con risorse che saranno previste dalla prossima Finanziaria. La seconda è che l’incremento contrattuale previsto per il comparto regioni-enti locali resta fuori dai vincoli posti dal patto di stabilità. La terza è la previsione di risorse aggiuntive per arrivare ad un analogo incremento contrattuale per il personale del servizio sanitario nazionale, risorse che sono state rese disponibili dal governo e che non rientravano nel patto per la salute. E’ il riconoscimento e la giusta valorizzazione del ruolo centrale  di dipendenti impegnati in un settore fondamentale come quello della tutela della salute dei cittadini”.

“Regioni e autonomie locali – ha dichiarato Michele Iorio, Presidente delle Regione Molise, che come Vicepresidente della Conferenza delle Regioni ha sottoscritto oggi il “protocollo d’intesa sul lavoro pubblico” - hanno visto riconosciuta la loro autonomia normativa, regolamentare e organizzativa, e hanno dato un loro contributo allo spirito, ai principi e agli obiettivi di fondo fissati nell’intesa. Per il servizio sanitario è comunque fondamentale che il processo di innovazione risponda alla necessità di garantire l’erogazione dei livelli essenziali di assistenza secondo una logica di appropriatezza e nel rispetto di tempi di attesa idonei”.

E’ stato poi affrontato il tema della stabilità, flessibilità e sviluppo di carriera nei sistemi professionali della pubblica amministrazione e dell’accesso alla dirigenza pubblica e c’è l’impegno a rafforzare i sistemi di accesso basati su merito e competenza. Un ultimo importante risultato – ha concluso Iorio - è quello legato al riconoscimento di un intervento contrattuale che riconosca in prospettiva nel contratto collettivo nazionale di lavoro Regioni-Autonomie locali una sezione specifica delle Regioni”.