ERRANI SU ACCORDO STATO-REGIONI PER MEDICI SPECIALIZZANDI

mercoledì 25 marzo 2009


ERRANI SU ACCORDO STATO-REGIONI PER MEDICI SPECIALIZZANDI

 

Roma, 25 marzo ‘09 (comunicato stampa) L’urgenza di arrivare rapidamente alla determinazione del fabbisogno di medici specialisti da formare nel prossimo triennio accademico (2008-9; 2009-10, 2010-11)  ha portato a dare il via libera oggi all’accordo Stato-Regioni

“Siamo riusciti a migliorare il testo – ha dichiarato il Presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani - partendo da una proposta ministeriale inadeguata, ottenendo risultati già per l’anno accademico in corso, in particolare per quel che riguarda l’avvio delle scuole di medicina di emergenza e urgenza.

Restiamo critici su determinate priorità formulate dal Ministero dell’istruzione e università in particolare rispetto a determinate discrasie: ci troviamo di fronte infatti a scuole con copertura dei fabbisogni al 90% e altre che superano appena il 10%.

Consideriamo invece molto positivo – ha concluso Errani - il fatto che sin dal prossimo anno ci sarà un percorso decisionale condiviso fra Ministeri della Salute e dell’Università e Regioni per rispondere in modo migliore ai bisogni formativi espressi dalle regioni sulla base di criteri omogenei e trasparenti”.