2 GIUGNO: ERRANI (REGIONI), APPELLO DI NAPOLITANO COGLIE NEL SEGNO

martedì 1 giugno 2010


 

2 GIUGNO: ERRANI (REGIONI), APPELLO DI NAPOLITANO

COGLIE NEL SEGNO

 

 

Roma,1 giugno ‘10 (comunicato stampa) “L’appello lanciato dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, coglie nel segno. Mai come in questo momento è necessario  che l’azione della politica sia ispirata alla solidarietà e all’unità”, lo ha dichiarato il presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani. “Solo così – ha proseguito Errani - sarà possibile affrontare il momento difficile che sta attraversando il Paese e superare l’attuale fase di crisi.  E’ fondamentale perciò che le istituzioni della Repubblica – Governo, Parlamento, Regioni ed enti locali – facciano la propria parte e che gli interventi siano fondati su criteri di equità e sostenibilità finanziaria, in un quadro che eviti un moto recessivo dannoso per l’economia del Paese e per i cittadini.

Il 2 giugno quest’anno – ha aggiunto il Presidente della Conferenza delle Regioni - si inquadra nell’ambito dei festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia e assume un significato più profondo. Dobbiamo partire dalla nostra storia per far sì che si rafforzino i principi costituzionali. Solo con il riconoscimento dei governi del territorio – ha concluso Errani -  si potrà dare corpo ad un’idea di federalismo che coniughi solidarietà, responsabilità e autogoverno”.