DOMANI, 16 OTTOBRE ERRANI (REGIONI) A V CONFERENZA ITALIANA SUL TURISMO

venerdì 15 ottobre 2010


DOMANI, 16 OTTOBRE ERRANI (REGIONI) A V CONFERENZA ITALIANA SUL TURISMO

                                                

Roma, 15 ottobre ‘10 (comunicato stampa) Il Presidente della Conferenza delle Regioni Vasco Errani interverrà alla conclusione dei lavori della V Conferenza Nazionale del Turismo in programma domani 16 ottobre dalle ore 9.00 alle ore 14.00.

In quella sede le regioni ribadiranno le linee fondamentali che sono alla base della governance del turismo italiano nel sistema Stato-Regioni e che presuppongono un corretto funzionamento delle relazioni fra le istituzioni per consentire uno sviluppo armonico delle politiche di settore in un contesto competitivo globale.

Proprio in previsione dell’appuntamento di Cernobbio la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome ha approvato un documento intitolato “Linee strategiche per rilanciare l’industria turistica italiana”. Nel testo si torna a ribadire l’esigenza di un “Piano Strategico Nazionale del Turismo” che “costituirebbe l'iniziativa ‘quadro’ del piano di azioni finalizzato a definire le linee di indirizzo programmatiche e strategiche”. In particolare il “Piano Nazionale Strategico del Turismo” proposto dalle Regioni “costituirà lo strumento attraverso cui:

·                    mettere a punto una comune visione strategica dello sviluppo turistico e di posizionamento dell’Italia sul mercato globale, fortemente condivisa da e con tutti gli attori interessati, pubblici e privati;

·                    promuovere un processo di programmazione e di pianificazione dello sviluppo turistico, basata sulla “convivenza” del sistema centrale e locale, che caratterizza il nostro Paese;

·                    definire e sviluppare un’offerta turistica adeguata alle aspettative della domanda in grado di "conquistare" quote del mercato turistico italiano, europeo e internazionale;

·                    definire le linee strategiche e operative delle campagne marketing, di promozione e di comunicazione turistica all’estero del brand Italia”.

“Il turismo – sostengono le Regioni nel loro documento - è caratterizzato da una evidente complessità e trasversalità” per cui “è fondamentale la chiarezza dei ruoli e responsabilità nella collaborazione a diversi livelli e attori nel rispetto del quadro costituzionale e con la primaria finalità di far fare un passo avanti al turismo italiano”.

Ecco perché “l’esperienza delle Regioni e delle Province autonome costituisce un valore, una dote che deve essere condivisa e riconosciuta dal Governo se si vuole aprire una nuova stagione nella programmazione organica delle politiche di sviluppo dell’industria turistica per identificare strumenti e politiche adeguati per la promozione di sistema”.

In questo quadro – si legge infine nel documento - la “corretta gestione del confronto tra il Governo e le Regioni e Province autonome  garantito per il tramite della Conferenza Stato-Regioni e delle sue articolazioni” risulta fondamentale e strategico.

Il documento integrale è stato pubblicato nella sezione “Conferenze” del sito www.regioni.it . il link è: www.regioni.it/upload/071090VConfIturismo.pdf