ERRANI: UN RISULTATO CHE È FRUTTO DELLA COERENZA E DELLA RESPONSABILITÀ ISTITUZIONALE DELLE REGIONI

giovedì 24 marzo 2011


Governo rispetta accordo del 16 dicembre

ERRANI: UN RISULTATO CHE È FRUTTO DELLA COERENZA E DELLA RESPONSABILITÀ ISTITUZIONALE DELLE REGIONI

 

 

Roma, 24 marzo ‘11 (comunicato stampa) “Il Governo rispetta tutti i punti dell’accordo del 16 dicembre e ciò è indubbiamente il frutto di un lavoro lungo, complesso e faticoso portato avanti dalle Regioni. Un impegno che ha seguito un filo logico coerente sin dal varo della manovra estiva, quando abbiamo sostenuto che con i tagli imposti dalla finanziaria il federalismo fiscale non sta in piedi”, lo ha dichiarato il Presidente Vasco Errani commentando l’esito del lavoro odierno della Conferenza delle Regioni e delle province autonome.

“In sostanza – prosegue Errani -  sono riconosciuti  i 425 milioni di euro aggiuntivi per coprire i tagli al Trasporto Pubblico Locale, risorse da considerarsi fuori dal Patto di Stabilità e  quindi spendibili.  E’ stabilita la fiscalizzazione del Trasporto Pubblico Locale a partire dal gennaio del 2012. Sono rivisti per le Regioni che rispettano il Patto di Stabilità i tagli previsti dalla stessa manovra estiva. Scelte fondamentali per poter avviare il percorso del federalismo fiscale. D’ora in avanti potremo verificare davvero la possibilità reale, nell’ambito dello scenario del federalismo fiscale, di poter garantire servizi fondamentali per i cittadini, senza aumentare le tasse. Ciò  naturalmente richiede un coordinamento con le norme previste dal decreto sul federalismo municipale per superarne i limiti, sviluppando opportunità per i territori.

Va anche considerato – aggiunge Errani - che sono stati accolti e finiranno poi nel testo relativo al federalismo fiscale regionale una serie di importanti emendamenti, relativi ai fondi di perequazione, alla manovrabilità dell’addizionale IRPEF, che non dovrà comportare aggravio fiscale e che dovrà partire dal 2013, ai meccanismi di garanzia della copertura finanziaria a fronte di minori gettiti.

La Conferenza delle Regioni – ha annunciato Errani - ha dato il via anche all’intesa sugli ammortizzatori sociali in deroga per gli anni 2011-2012, che firmeremo a breve con il Governo.

Si apre ora una fase molto importante per tutti – ha concluso il Presidente della Conferenza delle Regioni – vedremo se le intenzioni sul federalismo fiscale saranno realmente concrete e se quindi Regioni ed enti locali saranno in grado di garantire i servizi fondamentali ai cittadini senza tasse aggiuntive. Ci aspettano mesi decisivi dove si dovrà verificare se il federalismo, come noi vogliamo, sia un percorso di cambiamento positivo per i cittadini, per le imprese, per l’intero Paese, al Nord, al Centro come al Sud”.