CONFERENZA DELLE REGIONI IL 20 APRILE

martedì 19 aprile 2011


CONFERENZA DELLE REGIONI IL 20 APRILE

 

 

Roma, 19 aprile ‘11 (comunicato stampa) Il Presidente Vasco Errani ha convocato la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome per mercoledì 20 aprile alle ore 11.00 (Via Parigi, 11, Roma).

All’ordine del giorno gli argomenti che saranno esaminati nel corso della Conferenza Unificata e della Conferenza Stato-Regioni che il Ministro Raffaele Fitto ha convocato rispettivamente alle 14.00 e alle 14.30 dello stesso giorno (in Via della Stamperia, 8).

La Conferenza delle Regioni esaminerà anche altri temi, fra questi:

  • Decisioni in merito ad alcune rilevazioni del Ministero della Pubblica amministrazione ed Innovazione (personale che fruisce della Legge 104/92, e utilizzo delle autovetture in dotazione alle amministrazioni pubbliche);
  • Proposta di Intesa e di emendamenti alla Legge 11 del 2005 per la revisione delle modalità di esercizio del diritto di rivalsa dello Stato;
  • Contributo delle Regioni e delle Province autonome al Programma Nazionale di Riforma, nell’ambito della strategia UE 2020;
  • Documento su “Incidenza dei fattori esterni sulla programmazione e attuazione dei fondi. Analisi critica e proposte”;
  • Documento di osservazioni delle Regioni al ddl S863 recante “Disposizioni normative in materia di medicinali ad uso umano e di riordino dell’esercizio farmaceutico”. Sull’argomento è prevista una audizione* informale presso la Commissione Igiene e Sanità del Senato (ore 15.00, Via degli Staderari n. 4);
  • Problematiche relative al subentro delle Regioni nell’esercizio delle funzioni svolte da Invitalia S.p.A. in merito ai Titoli I e II D.Lgs. 185/00.
  • Gli ordini del giorno integrali della Conferenza delle Regioni, della Conferenza Unificata  e della Conferenza Stato-Regioni possono essere consultati nella sezione “conferenze” del sito www.regioni.it.

     

     

    I giornalisti e i cameramen che intendano accreditarsi presso l’ufficio stampa della Conferenza delle Regioni (in via Parigi, 11) devono inviare una e-mail (ufficio.stampa@regioni.it) o un fax (064881762). L’accredito deve riportare i recapiti dei giornalisti (cellulare ed e-mail).

     

    *Le audizioni devono essere verificate presso le competenti commissioni parlamentari.