REGIONI: MANOVRA; ORDINE DEL GIORNO ALLENTAMENTO PATTO DI STABILITA' ALL’ART. 5 BIS

giovedì 8 settembre 2011


REGIONI: MANOVRA;

ORDINE DEL GIORNO ALLENTAMENTO PATTO DI STABILITA' ALL’ART. 5 BIS

 

 

Roma, 8 settembre ‘11 (comunicato stampa) La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome ha approvato il seguente Ordine del Giorno:

 

La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome riunita in data odierna ha esaminato il maxiemendamento alla manovra di rientro della finanza pubblica (DL 138/2011) approvato dal Senato il 7 settembre scorso e ha ribadito la sua netta contrarietà al provvedimento adottato con particolare riferimento alla sperequazione dei tagli che sono stati operati a sfavore delle Regioni e degli Enti Locali.

La Conferenza

visto in particolare l’art. 5 bis “Sviluppo delle Regioni dell’obiettivo convergenza e realizzazione del Piano Sud” che prevede un allentamento del patto di stabilità per le Regioni che rientrano in tale programma con aggravio a carico dello Stato e delle altre Regioni;

chiede:

  1. 1.   che sia lo Stato, e non le altre Regioni, a farsi carico delle eventuali risorse necessarie alla copertura per l’allentamento sul patto di stabilità relativo alle Regioni rientranti nell’obiettivo di convergenza;
  2. 2.   che si escludano dal Patto di Stabilità, per tutte le Regioni, i cofinanziamenti regionali dei programmi comunitari e i FAS. Tale richiesta di nettizzazione è stata avanzata dalle Regioni in tutte le precedenti manovre finanziarie.