Ammortizzatori sociali in deroga: Simoncini (Regioni), verso la chiusura del percorso del 2012, ma resta il tema delle risorse necessarie per il 2013

mercoledì 20 marzo 2013


 

Roma, 20 marzo ’13 (comunicato stampa) – “E’ stato un incontro per certi aspetti positivo, ma che lascia ancora drammaticamente aperto il tema delle risorse necessarie per gli Ammortizzatori sociali in deroga nel 2013”, lo ha dichiarato l’Assessore Gianfranco Simoncini (che coordina la materia lavoro nell’ambito della Commissione istruzione e lavoro, innovazione e ricerca della Conferenza delle Regioni), al termine del confronto con il Ministro Elsa Fornero e le organizzazioni sindacali.

“Oggi abbiamo preso atto che l’Inps ha fornito assicurazioni sulla erogazione delle risorse che dovrebbero permettere di chiudere tutto il pregresso relativo alle domande presentate dai lavoratori nel 2012. Ci auguriamo che tali assicurazioni corrispondano alla realtà. In ogni caso qualora tali risorse non si rivelassero completamente sufficienti, si procederà allo sblocco delle risorse disponibili pagando ulteriori mesi ai lavoratori che non hanno ricevuto il saldo del dovuto, fermo restando la nostra richiesta affinché sia coperto tutto il 2012.

Per quanto riguarda il 2013 – ha proseguito Simoncini - abbiamo ribadito che le risorse sono assolutamente insufficienti. Secondo le prime stime occorrerebbero altri 800-900 milioni per garantire la copertura dell’anno in corso. Peraltro la preoccupazione delle Regioni è condivisa, oltre che dalle organizzazioni sindacali, anche dal Ministro Fornero. Nel corso dell’incontro l’Esecutivo ha comunque garantito lo sblocco di circa 250-260 milioni relativi al 2013 da ripartire fra le Regioni. Successivamente  si attiverà un confronto fra il Ministero, i sindacati e le Regioni per l’utilizzazione di altri 200 milioni derivanti dal cosiddetto “Fondo 0,30” di cui alla Legge di Stabilità 2013.

Le Regioni hanno informato il Governo e i sindacati del lavoro che stanno facendo per garantire la massima uniformità dei trattamenti relativi agli Ammortizzatori sociali in deroga.

Su questi temi, come stabilito dalla Conferenza delle Regioni – conclude Simoncini – gli assessori al lavoro si confronteranno nei prossimi giorni per avanzare proposte alla Conferenza stessa”.