Errani su ddl costituzionale abolizione province, occorre un complessivo riassetto territoriale

giovedì 25 luglio 2013


 

Roma, 25 luglio ’13 (comunicato stampa) “Rispetto al Ddl costituzionale che abolisce le Province la Conferenza delle Regioni ne condivide lo spirito, ovvero la semplificazione dei livelli istituzionali presenti nella Carta costituzionale, ma prima di esprimere un parere, così come sottolineato in occasione della Conferenza Unificata , è necessario acquisire la posizione che il Governo intende assumere nel disegno di legge ordinario sul riassetto territoriale, che per ora non è stata oggetto di confronto con le Regioni”, lo ha dichiarato il Presidente della Conferenza delle Regioni, Vasco Errani.
“Si tratta – ha aggiunto Errani – di processi di riforma rilevanti che debbono essere ispirati ad una piena assunzione di responsabilità da parte di tutti i livelli di Governo e da una leale collaborazione”.
“C’è in ogni caso – ha concluso Errani - la necessità di accompagnare il processo di superamento delle Province con un percorso chiaro per il trasferimento delle risorse finanziarie, umane e patrimoniali da definire nella Legge statale, in particolare con riferimento ai processi di mobilità del personale e alla condizione patrimoniale degli enti provinciali”.