Servizio Civile: Regioni denunciano progressivo depauperamento delle risorse

giovedì 25 luglio 2013


 

 

Roma, 25 luglio ’13 (comunicato stampa) Le Regioni e le Province autonome hanno espresso parere favorevole sul documento di programmazione finanziaria sul servizio civile per l’anno 2013.
Ma in sede di Conferenza Stato-Regioni hanno sottolineato, con un documento consegnato al Governo,  che persiste uno squilibrio nella percentuale di suddivisione del finanziamento tra Regioni e Stato (Regioni: 46% e Stato: 54%)” che va superato.
La Conferenza delle Regioni ha poi rimarcato  che ogni anno si assiste “ad un depauperamento delle risorse” con la conseguente difficoltà “di mantenere i livelli quantitativi di giovani coinvolti nel servizio civile”.
Si registra poi “uno slittamento dei tempi per l’invio del giovani al servizio civile, invio che nel 2012 non ha consentito alle Regioni di introdurre nuovi progetti”.
Le Regioni auspicano, infine,  che” in tempi brevi vengano deliberati in sede di Conferenza Stato – Regioni i restanti due riparti delle risorse relative al Programma 2 del documento: 1- contributo per le Regioni per spese di funzionamento e 2- contributo per le Regioni per attività connesse all’attuazione del decreto legislativo n. 77/2012, pari a € 250.000”.