Bonaccini: piano olivicolo e sostegno al biologico, “una bella pagina per l’agricoltura italiana”

venerdì 25 marzo 2016


 

Di Gioia: piano olivicolo atteso dal settore
 
Roma, 25 marzo ‘16 (comunicato stampa) “Abbiamo scritto una bella pagina per l’agricoltura italiana”, così il Presidente Stefano Bonaccini commenta alcuni provvedimenti che hanno ricevuto il via libera della Conferenza Stato-Regioni. “Con il Ministro Martina – ha spiegato il presidente della Conferenza delle Regioni - abbiamo costruito il Piano Strategico nazionale del biologico. Il governo, le regioni e l’intera filiera spingono per una caratterizzazione di qualità del prodotto agricolo, scommettendo su un settore, quello biologico, che sta diventando strategico per il nostro Paese.
Importante anche il via libera in Conferenza Stato-Regioni al Piano nazionale olivicolo per difendere e tutelare l’olio italiano di qualità. E’ la migliore risposta ha concluso Bonaccini -  per il comparto anche in relazione alle difficoltà che il settore sta vivendo”.
“Un risultato importante per un settore fondamentale per l’agricoltura e più in generale per l’economia del nostro Paese”, ha aggiunto  l'assessore della Regione Puglia, Leonardo Di Gioia, coordinatore della commissione Agricoltura della Conferenza delle Regioni. “Il piano olivicolo nazionale è atteso dal comparto e sarà uno strumento utile per concretizzare azioni che rafforzeranno la  posizionamento dell'olio di qualità e del prodotto italiano.
32 milioni di euro per la rivalutazione del settore che – ha proseguito di Gioia - insieme alle risorse dei programmi di sviluppo rurale delle Regioni per la promozione dei prodotti agroalimentari, permetteranno di migliorare  l'intera filiera olivicola, dalla produzione alla trasformazione.
Valuto molto positivamente anche il risultato raggiunto con il varo del Piano Strategico nazionale del biologico che consentirà - ha aggiunto infine Di Gioia - di estendere notevolmente, entro il 2020,la superficie dedicata all'agricoltura biologica”.