Anno del cibo italiano: Piemonte promuove eccellenze enogastronomiche ad Osce

giovedì 1 novembre 2018


Evento alla riunione del Consiglio Permanente dell'organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa, di cui l'Italia ha la presidenza per l'anno in corso

Vienna, 1 Novembre 2018 - Il Piemonte si presenta in occasione della riunione odierna  del Consiglio Permanente dell’Organizzazione per la Sicurezza e la Co-operazione in Europa (OSCE), di cui l’Italia detiene la Presidenza per l’anno in corso.
Grazie all'iniziativa della Presidenza italiana dell’OSCE e della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, la Regione Piemonte ha presentato oggi, nella sede del complesso della Hofburg di Vienna, un assaggio delle sue eccellenze enogastronomiche, tradizioni e paesaggi.
“La Presidenza  italiana dell’OSCE – ha sottolineato l’assessore all’Agricoltura della Regione Piemonte, Giorgio Ferrero - ha offerto alla nostra  Regione la possibilità di promuovere il patrimonio enogastronomico, artistico e paesaggistico.
Il Piemonte è terra di qualità ed autenticità caratterizzato da una straordinaria ricchezza di  prodotti, dalla sapienza dei suoi produttori e da un territorio generoso e affascinante che abbraccia con le Alpi e le colline patrimonio dell’umanità per i paesaggi viticoli una fertile pianura; connubio che ha dato vita da una delle migliori gastronomie del mondo”.
Alla presenza di circa 150 delegati provenienti da 57 Paesi, abbiamo provato ad offrire un assaggio della nostra terra, della qualità dei nostri prodotti  e della bellezza dei paesaggi. 
“Siamo orgogliosi di presentare ai nostri colleghi, rappresentanti diplomatici di 57 paesi, la ricchezza della nostra tradizione enogastronomica – ha affermato l’Ambasciatore Luca Fratini, Vice Rappresentante Permanente d’Italia all’OSCE - Vini e pietanze piemontesi, che abbiamo modo di degustare oggi a Vienna, danno lustro a tutto il nostro paese. Siamo fieri di aver messo a disposizione dei maestri italiani dell’agroalimentare questa vetrina irripetibile durante la nostra Presidenza dell'Organizzazione”.
L’evento si inserisce nel quadro di una serie di presentazioni delle eccellenze enogastronomiche delle regioni italiane organizzato dalla
Presidenza italiana dell’OSCE e dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome in occasione del 2018 Anno del cibo italiano.