Teatro giovane interregionale ....................................

venerdì 9 settembre 2005


Teatro giovane interregionale

(regioni.it) Marche, Umbria, Toscana ed Emilia-Romagna per il teatro dei giovani o meglio il teatro fatto dai giovani. Sara' sottoscritto martedi' prossimo, 13 settembre 2005, alle ore 12.00, presso la Sala Giunta della Regione Marche, il progetto interregionale ''Teatro Giovani'' tra le Marche, l'Umbria, la Toscana e l'Emilia Romagna. Le quattro Regioni hanno concordato una linea comune di produzione e di promozione di spettacoli prodotti e messi in scena da giovani compagnie e rivolti alle nuove generazioni. Saranno presenti Giampiero Solari, assessore alla Cultura della Regione Marche, SilvanoRometti assessore alla Cultura della Regione Umbria e i dirigenti delegati per la Toscana e l'Emilia Romagna e Velia Papa, Responsabile di Inteatroeatro Stabile di Innovazione di Polverigi.

Il progetto sara' illustrato alla stampa nel corso di una conferenza che sara' preceduta dalla firma del Protocollo d'Intesa trai rappresentanti delle quattro Regioni. (segue)

Le Regioni coinvolte, attraversoproprie forme di sostegno finanziario, opereranno in collaborazione con i Teatri Stabili Emilia-Romagna Teatro, Inteatroeatro Stabile diInnovazione (Marche), Teatro Metastasio, Teatro Stabile dell'Umbria e con l'Associazione Scenario per innovare la produzione teatrale, in rapporto ai diversi linguaggi e discipline dello spettacolo, anche favorendo forme di collaborazione tra i propri Teatri stabili; per promuovere la diffusione dell'attivita' di sperimentazione e ricerca nei vari ambiti, con particolare attenzione a quella giovanile, anche integrando forme di sostegno a progetti gia' consolidati in questo settore; per sostenere e promuovere l'innovazione e la creativita' giovanile, attuando forme di sostegno alle giovani realta' per valorizzarne e incentivarne le capacita' propositive sul piano artistico e produttivo.

Da parte loro, i Teatri Stabili su indicati si impegnano ad utilizzare le risorse regionali finalizzate all'attuazione del progetto - che per la prima applicazione dell' intesa sono pari a 40.000 euro per il biennio 2005/2006 per ogni singola Regione, di cui 10.000 a favore del Premio Scenario e 30.000 per le coproduzioni degli Stabili - in aggiunta a risorse proprie, collaborando tra loro per almeno due co-produzioni di spettacoli nel biennio 2005-2006, da sostenere nelle forme che le rispettive direzioni artistiche individueranno, in costante relazione con gli uffici regionali competenti.

(red/09.09.05)

N. 580 - 09 Settembre 2005