Basilicata per New Orleans.

lunedì 6 febbraio 2006


Basilicata per New Orleans.

(regioni.it) La Basilicata per New Orleans. La Basilicata organizza una serie di concerti con lo scopo di raccogliere fondi per la comunita' jazzisticadi New Orleans colpita dall'uragano Katrina. E’ un modo concreto per ripagare la solidarieta' ricevuta dopo il terremoto del 1980.

I concerti sono previsti a Maratea, Potenza, Matera, Policoro e Venosa. Si esibiranno artisti italiani di musica jazz, di fama internazionale, per costituire un fondo destinato al dipartimento della musica dell'Universita' di New Orleans e in particolare alla fondazione Louis Armstrong Education Fund.

I concerti e la vendita del doppio Cd che verra' tratto dalla registrazione live delle esibizioni serviranno per raccogliere i fondi necessari a promuovere lo sviluppo delle attitudini musicali degli studenti della prestigiosa universita' americana e per sovvenzionare borse di studio, scambi culturali e sussidi per promuovere la carriera artistica dei futuri musicisti.      

L'iniziativa e' stata presentata nella sala concerti della casa del Jazz in Roma, dal presidente della Regione Basilicata, Vito De Filippo. Un atto di solidarieta' della regione Basilicata a cui si potranno aggiungere altri partner sia pubblici che privati, come ha tenuto a precisare lo stesso presidente della Regione Basilicata De Filippo.

''La Basilicata- ha spiegato De Filippo- ha una propensione particolare per la solidarieta'. Dopo il terremoto del 1980 che ha colpito la regione, abbiamo capito quanto e' importante ricevere aiuti e risorse. In piu' i lucani hanno avuto sempre un rapporto intenso con il jazz che si e' intensificato quando molti meridionali raggiunsero gli Stati Uniti e anche New Orleans alla ricerca di un futuro migliore''.

''Anche in Basilicata - ha aggiunto De Filippo- sono nati gruppi jazzisti che si sono distinti in tutta Italia''. Gli artisti che si esibiranno, gratuitamente, a favore di New Orleans, sono John Singers, Ettore Fioravanti, Stefano Bollani, Roberto Gatto, Stefano De Bonis e Franco D'Andrea e alcuni gruppi lucani.

(red/03.02.06)

 

N. 666 - 03 Febbraio 2006