Tutela patrimonio culturale: attività 2007

martedì 29 gennaio 2008


Tutela patrimonio culturale: attività 2007

Giovedì 17 gennaio, alla presenza del Vicepresidente del Consiglio e Ministro per i Beni e le Attività Culturali, Francesco Rutelli, del Generale dei Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale, Giovanni Nistri, è stata presentata l'attività operativa 2007 del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, presso la sede del Comando operativo. Diminuzione dei furti, flessione degli scavi clandestini, considerevole incremento dell'attività di contrasto, in termini sia di arresti, sia di beni recuperati: sono alcuni risultati dell'attività operativa svolta nel corso del 2007. Dai dati presentati emerge in particolare che la diminuzione dei furti è stata del 10,4%, e nell'intero anno sono state 95.360 le opere d'arte recuperate con un incremento del 47% rispetto al precedente anno. In tema di furti, le regioni più colpite sono ancora il Lazio, il Piemonte e la Lombardia. Circa il mercato dei reperti paleontologici, la maggior parte degli oggetti recuperati (circa 6.000 nel 2007) sono risultati di provenienza estera, non dichiarati in ambito doganale. Quanto all'azione di contrasto: a) sono state recuperate 95.360 opere d'arte (dipinti, beni archivistici e librari, ebanisteria, oggetti chiesastici ecc.), con un incremento complessivo intorno al 457% rispetto al precedente anno; b) relativamente ai reperti archeologici sono stati recuperati 28.528 oggetti a fronte dei 24.649 del 2006, con un incremento di circa il 16 %; c) per la tutela del paesaggio sono stati compiuti 192 controlli e sequestrati complessivamente 23 manufatti.