11/08: ABRUZZORINASCE: SISMA RIVELA UN PREZIOSO AFFRESCO AD ONNA

mercoledì 12 agosto 2009



ZCZC
AGI2459 3 CRO 0 R01 /


(AGI) - L'Aquila, 11 ago. - Un affresco dei primi del '400 di
grandi dimensioni raffigurante una crocifissione; e' il
prezioso ritrovamento in cui si e' imbattuta nel primo
pomeriggio la squadra dei volontari di Legambiente Protezione
Civile Beni Culturali coordinata da Veronica De Vecchis,
Ispettrice della Sovrintendenza dei Beni Storici e Artistici
dell'Aquila, durante un'operazione di recupero presso la Chiesa
di S. Pietro Apostolo di Onna, frazione martoriata dal
terremoto del 6 aprile scorso. L'opera, molto pregiata anche
per l'iconografia poca diffusa nell'aquilano, copre quasi
l'intera controfacciata sinistra della chiesa; essa si trovava
nascosta tra uno scialbo di cemento spesso circa 2 cm e uno di
calce e rappresenta una Madonna in posizione frontale con
aureola punzonata insieme a 2 angeli che raccolgono il sangue
di Cristo che sgorga dal costato e dalla mano. L'affresco, che
ancora non e' stato scoperto nella sua interezza, ha comunque
gia' rivelato frammenti suggestivi ed e' la testimonianza dei
tesori inestimabili che L'Aquila ancora nasconde tra le sue
profonde ferite. "Molto spesso - spiega Luciano Marchetti,
vice-commissario per la tutela del patrimonio culturale -
nell'ambito di interventi di restauro, vengono alla luce parti
di monumento nascosti dai vari interventi effettuati nel corso
del tempo. Qualche volta, raramente, il terremoto rappresenta
elemento di valorizzazione, perche' rivela tracce di storia
passata nascosta da rifacimenti successivi. Onna e' uno di
questi casi, speriamo di avere molte altre sorprese positive
come questa". (AGI)  
 Vim
111848 AGO 09

NNNN