Giochi 2026: Zaia "pronti e motivati, vogliamo fare squadra"

lunedì 7 gennaio 2019



ZCZC1978/SXB
OVE44706_SXB_QBXB
R SPR S0B QBXB

(v.: 'Giochi 2026: Malagò, il sogno Cortina...' delle 10.05)
   (ANSA) - VENEZIA, 7 GEN - "Siamo pronti e motivati per questa
sfida. Dobbiamo e vogliamo fare squadra tutti assieme, perché le
Olimpiadi invernali del 2026 sono la madre di tutte le battaglie
sul fronte dei grandi eventi che vogliamo realizzare". Lo
afferma il presidente del Veneto, Luca Zaia, commentando
l'annuncio del Presidente del Coni Giovanni Malagò
sull'imminente ufficializzazione dei dettagli della candidatura
di Milano-Cortina.
   "Siamo pronti con gli impianti in cantiere per i mondiali di
sci di Cortina 2021 - prosegue Zaia - e continueremo con gli
investimenti, perché crediamo in questa sfida, che non è solo
sportiva. Lo sport in Veneto ha una grande tradizione di
passione e di pratica a tutti i livelli, agonistico e non, ma in
questo caso le Olimpiadi del 2026 sarebbero anche una
straordinaria occasione di riscatto di questa montagna
martoriata dagli eventi catastrofici di fine ottobre, per la
quale l'olimpiade del 2026 - conclude - costituirebbe un vero
rinascimento". (ANSA).

     BUO
07-GEN-19 11:49 NNN


ZCZC0966/SXB
XRS43393_SXB_QBXB
R SPR S0B QBXB
Giochi 2026: Malagò, il sogno Cortina-Milano continua
Presidente Coni su riforma sport:'non lo è,ho molte perplessità'
   (ANSA) - ROMA, 7 GEN - ''Il sogno Cortina-Milano continua,
ufficializzeremo tra poche ore i dettagli della candidatura. Lo
faremo prima dell'11 gennaio''. E' quanto afferma il presidente
del Coni Giovanni Malagò tornando sul tema della riforma del
Comitato olimpico nazionale da parte del governo: ''ho molte
perplessità di questa che non è certo una riforma, stiamo
parlando, la partita lascia spazio agli aspetti attuativi.
Sulla preparazione olimpica non cambierà niente, su questo non
c'e' nessun problema, mentre il tema è che non affatto semplice
stabilire quello che è preparazione olimpica e quello che non lo
è. Gli impianti fanno parte del patrimonio e il problema è su
chi li gestisce''. Lo sport a scuola? ''Su questo siamo in
totale sintonia con il governo. Quando mi sono ricandidato ho
detto che la madre di tutte le battaglie era lo sport nella
scuola, la parola scuola nello statuto del Coni non esiste e
questo meraviglioso paese non ha la parola sport nella
Costituzione''.

     PGR
07-GEN-19 10:06 NNN