Coronavirus: Normale, in 300 leggono il Decameron a distanza Fino all'11 maggio due novelle al giorno su pagine social Scuola

lunedì 16 marzo 2020


 
ZCZC1743/SXB
XIC20076018054_SXB_QBXB
R SPE S0B QBXB

   (ANSA) - PISA, 16 MAR - Oltre 300 persone 'reclutate' in
Italia ma anche all'estero per intraprendere la lettura,
naturalmente a distanza, del capolavoro di Giovanni Boccaccio,
il Decameron. E' l'iniziativa promossa dalla Scuola Normale di
Pisa che si intitola 'L'allegra brigata, lettura collettiva a
distanza del Decameron'. Da oggi fino all'11 maggio ogni giorno,
sulla pagina Facebook delle Letture della Normale e sul canale
YouTube, saranno pubblicati i video girati da lettori e
lettrici, per un totale di circa due novelle al giorno. La
pubblicazione seguirà orari fissi (le 11, le 18,30 e talvolta
anche le 15), illustrati nel programma generale delle letture.
   Le 'Letture della Normale', si ricorda, "sono una lunga
tradizione di condivisione e cultura. Ogni anno, gli allievi e
le allieve della Scuola Normale organizzano una lettura
collettiva dedicata a un grande capolavoro della letteratura,
italiana o mondiale. L'ultima occasione si è verificata la
scorsa estate nel Palazzo della Carovana della Normale, a Pisa,
con gli Idilli e le Operette morali di Leopardi".
   Stavolta, con l'emergenza coronavirus, "come i giovani che
nell'opera boccaccesca decidono di lasciare Firenze e rifugiarsi
in campagna per sfuggire al contagio della peste e al degrado
morale, i lettori e i fruitori intraprenderanno questa impresa,
per riscoprire il piacere della lettura e dell'ascolto delle
migliori pagine della letteratura italiana, e condividerlo
insieme". (ANSA).

     CG
16-MAR-20 14:26 NNN