[Comunicato stampa Giunta regionale Umbria]
OCCUPAZIONE:PRESENTATO “MASTERPLAN DEI CENTRI UMBRI PER L’IMPIEGO”

venerdì 28 giugno 2002


(AGENZIA UMBRIA NOTIZIE) 3/ FORM/LAV 50 MIGLIORERA’ L’INCONTRO TRA DOMANDA E OFFERTA DI LAVORO (AUN) – Perugia, 27 giu. – Consentirà di migliorare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro attivando funzioni d’orientamento, consulenza alle imprese nonché assistenza mirata alle fasce deboli. E’ quanto si propone il progetto “Masterplan dei Centri umbri per l’impiego”, l’agenda di lavoro dell’innovazione e dello sviluppo della qualità dei servizi offerti dai centri per l’impiego di Perugia, Foligno, Città di Castello, Terni ed Orvieto. Il progetto è stato presentato, stamani, dall’”Agenzia Umbria Lavoro” nel corso di un seminario che si è svolto a Perugia. Apprezzato dalla Commissione Europea durante lo scorso “Comitato di sorveglianza del Programma Operativo Regionale-Obiettivo 3” (Fondo Sociale Europeo), il Masterplan rafforzerà le iniziative già attuate dalle due Province, per la trasformazione dei vecchi uffici di collocamento in moderni centri di promozione per l’impiego. Attraverso Masterplan, l’Agenzia Umbria Lavoro eserciterà funzioni di regia del processo ed allestirà una banca dati destinata all’aggiornamento continuo della situazione ed allo sviluppo d’interventi d’assistenza tecnica, aggiornamento degli operatori, diffusione delle migliori pratiche. Nel sottolineare il positivo lavoro svolto dalle due province per il funzionamento dei centri per l’impiego, l’assessore regionale alle politiche attive del lavoro, Gaia Grossi, ha posto in rilievo “il concorso dei servizi per l’impiego alla più ampia strategia per sviluppare l’occupazione in Umbria, sia attraverso la prossima adozione di una specifica legge quadro sulle politiche attive del lavoro, che valorizzando la concertazione socio-istituzionale, attraverso il Patto per lo sviluppo e l’Innovazione”. “La sfida intrapresa con Masterplan – ha detto il direttore dell’Agenzia Umbria Lavoro, Fabio Landi – è quella di passare da un modello burocratico su cui era basato il vecchio ufficio di collocamento a un nuovo modello improntato alle politiche attive del lavoro. Una sfida difficile – ha sottolineato – in quanto si devono modificare in particolare i comportamenti puramente amministrativi consolidati nel tempo dagli operatori dei Centri per l’impiego. E’ per questo motivo che l’agenda dovrà essere fortemente condivisa soprattutto dalle due Province e dallo stesso personale dei Centri umbri”. EV/VE SEGUE NNN (AGENZIA UMBRIA NOTIZIE) 4/ SEGUE 3 FORM/LAV 50-2 OCCUPAZIONE:PRESENTATO “MASTERPLAN DEI CENTRI UMBRI PER L’IMPIEGO” MIGLIORERA’ L’INCONTRO TRA DOMANDA E OFFERTA DI LAVORO (2) (AUN) – Perugia, 27 giu. – “Nei tre centri per l’impiego della Provincia di Perugia - ha spiegato l’assessore al lavoro e formazione, Maria Pia Bruscolotti – sono stati già messi a regime i servizi innovativi dell’accoglienza, orientamento e bilancio di competenze per le persone in cerca di occupazione, sono stati attivati servizi di consulenza alle aziende (su incentivi e sgravi fiscali) e collaborazioni con aziende private per la ricerca di personale, mentre presso il centro per l’impiego di Perugia è in funzione uno sportello per gli extracomunitari e il servizio di orientamento per i disabili.’Masterplan’ – ha concluso Bruscolotti - sosterrà quindi la diffusione dei servizi specialistici e dei centri per l’occupabilità femminile in tutte le varie sedi dei servizi per l’impiego”. Franco Fogliano (dirigente del servizio politiche formative e lavoro della Provincia di Terni) ha definito Masterplan “uno strumento di regolazione e di riferimento prezioso che contribuirà a migliorare il lavoro del centri umbri per l’impiego”. Durante il seminario è stato annunciato che ogni sei mesi l’”Agenzia Umbria Lavoro” pubblicherà un rapporto sullo stato di attuazione del Masterplan, per dare trasparenza – è stato detto – al processo in atto ed alle iniziative poste in essere per favorirne il successo: tra queste l’”AUL” ha già avviato un servizio di consulenza on line ed aggiornamento degli operatori sulle innovazioni legislative ed amministrative in essere, in modo da assicurare l’adozione di procedure e comportamenti omogenei in tutti i Centri per l’impiego della regione. EV/VE NNN