[Comunicato stampa provincia autonoma di Trento]
Decisione della Giunta stamani su proposta dell’assessore Silvano Grisenti FONDO PER LO SVILUPPO LOCALE: INDIVIDUATI GLI INTERVENTI PRIORITARI DA FINANZIARE NEL CORSO DEL 2002 I Comuni devono presentare la documentazione richiesta entro il 15 ottobre

venerdì 12 luglio 2002


(m.p.) – La Giunta provinciale – su proposta dell’assessore alle autonomie locali Silvano Grisenti – ha approvato stamani l’elenco degli interventi ritenuti prioritari per il 2002 che potranno essere finanziati tramite il Fondo per lo sviluppo locale. Gli interventi favoriranno lo sviluppo sociale, economico, e produttivo dei territori interessati, oltre ad essere rilevanti per il raggiungimento degli obiettivi della programmazione provinciale. In particolare, gli obiettivi strategici da perseguire riguardano la riqualificazione dei sistemi infrastrutturali strategici per l'economia turistica locale, con specifico riferimento alle aree sciabili, mediante l'assegnazione di risorse finanziarie a Comuni e soci di società esercenti impianti di risalita e piste da sci, e l'attuazione di nuovi investimenti allo sviluppo produttivo ed economico oltre alla salvaguardia del livello reddituale ed occupazionale del territorio nel quale vengono attuati. Le risorse attualmente disponibili sul Fondo – istituito, lo ricordiamo, con la legge provinciale 36 del 15 novembre 1993 - sono le seguenti: 2.065.827,60 euro sul bilancio di previsione per l'esercizio finanziario 2002, attraverso uno stanziamento sulla finanza provinciale; 5.164.568,99 euro sul bilancio pluriennale 2002-2004, quali risorse finanziarie integrative a valere sul fondo investimenti comunali di rilevanza provinciale secondo quanto previsto dalla delibera della Giunta provinciale 1060 del 17 maggio scorso. La Provincia autonoma si riserva comunque la possibilità di valutare, dopo la manovra di assestamento - che prevede ulteriori stanziamenti sul fondo in oggetto - la modalità di finanziamento (in conto capitale o in conto annualità) più favorevole a seconda del tipo di intervento. Le amministrazioni locali interessate devono inviare la documentazione richiesta al Servizio autonomie locali della Provincia autonoma entro e non oltre il 15 ottobre 2002. La modalità di finanziamento degli interventi finanziati sul Fondo devono comunque rispettare il principio della compartecipazione da parte dei Comuni alla relativa spesa; per questo viene applicata una percentuale fissa di contribuzione pari all'95 per cento del totale della spesa ammessa. Vediamo ora nel dettaglio le iniziative giudicate finanziabili in via prioritaria. Per quanto riguarda l’obiettivo 1, ovvero la riqualificazione delle aree sciabili e l’assegnazione dir risorse per progetti di ricapitalizzazione, questo l’elenco degli impianti, dei Comuni e delle società interessate: PANAROTTA: Comuni di Pergine Valsugana, Levico Terme, Caldonazzo, Civezzano, Fierozzo, Frassilongo, Palù del Fersina, Vignola Falesina, Calceranica al Lago, Fornace, Roncegno, Sant'Orsola, Tenna. Società che gestisce l’impianto: Nuova Panarotta s.p.a. - PAGANELLA: comuni di Andalo e Fai della Paganella. Società che gestisce l’impianto: Paganella 2001 s.p.a. LAVARONE: comune di Lavarone. Società che gestisce l’impianto: Turismo Lavarone s.r.l. POLSA: comune di Brentonico. Società che gestisce gli impianti: Impianti Polsa s.p.a. PEJO: comune di Pejo. Società che gestisce gli impianti: Pejo Funivie s.p.a. PINZOLO: comuni di Pinzolo, Giustino, Carisolo, Massimeno, Caderzone, Bocenago, Villa Rendena, Strembo, Spiazzo, Pelugo, Vigo Rendena, Daré. Società che gestisce gli impianti: Funivie Pinzolo s.p.a. (aumento di capitale nella società Val Rendena Funivie s.p.a., holding che controlla la società Funivie Pinzolo s.p.a.) PRIMIERO: comuni di Mezzano, Imer, Sagron-Mis, Canal San Bovo, Fiera di Primiero, Siror, Tonadico, Tonadico, Transacqua. Società che gestisce gli impianti: Nuova Rosalpina s.p.a. Per quanto riguarda invece l’obiettivo 3, ovvero l’assegnazione di risorse finanziarie alle Amministrazioni comunali per la realizzazione di interventi funzionali allo sviluppo economico e produttivo e alla salvaguardia del livello reddituale ed occupazionale del territorio, questi i progetti giudicati prioritari: - Interventi relativi all'impianto di risalita/piste da sci - Comune di Bolbeno - Interventi relativi all'impianto di risalita/piste da sci - Comune di Varena - Ampliamento acquedotto area industriale-artigianale in località Mala - Comune di Nagoorbole