[Comunicato stampa Giunta regionale Umbria]
SEDUTA DELLA GIUNTA REGIONALE

martedì 30 luglio 2002


ANNO 23 – NR. 176 MARTEDI’ 30 LUGLIO 2002 (AGENZIA UMBRIA NOTIZIE) 1/ POL/GR 31 SEDUTA DELLA GIUNTA REGIONALE (AUN) – Perugia, 30 lug. – Le integrazioni alla legge sulla raccolta e commercializzazione dei funghi, l’attivazione di alcune misure del Piano di sviluppo rurale 2000-2006, la zootecnia e la lotta agli incendi boschivi sono stati alcuni fra gli argomenti affrontati, nella seduta di ieri 29 luglio, dalla Giunta regionale dell’Umbria. Legge raccolta funghi. La Giunta regionale ha approvato, su proposta dell’assessore all’agricoltura, Gianpiero Bocci, un disegno di legge di modifica della legge di “Disciplina della raccolta, commercializzazione e valorizzazione dei funghi epigei spontanei freschi e conservati” (L.R. n.”12/2000”) che, in corso di applicazione, aveva dato origine a controversie interpretative. La nuova legge, che è stata messa a punto in collaborazione con le associazioni micologiche, le Asl, le Comunità montane ed il Corpo forestale dello Stato, intende rendere più chiaramente e agevolmente perseguibili i principi cardine e le finalità del testo precedente. La Giunta ha poi approvato l’elenco dei beneficiari dei contributi 2002 previsti dalla legge regionale “12/2000”. Si tratta di enti ed associazioni micologiche che operano, senza scopo di lucro, per favorire il rispetto e la conoscenza della flora fungina, attraverso seminari, mostre, attività didattiche e culturali. Piano di sviluppo rurale. La Giunta ha deliberato alcuni avvisi pubblici per l’attivazione di misure previste dal Piano di sviluppo rurale 2000-2006. Un bando, rivolto alle Comunità Montane, riguarda la presentazione di progetti per la tutela dell’ambiente forestale ed il miglioramento e la gestione del territorio montano o svantaggiato. Mc/Cm Segue (AGENZIA UMBRIA NOTIZIE) 2/ Segue 1 POL/GR 31-2 SEDUTA DELLA GIUNTA REGIONALE (2) (AUN) – Perugia, 30 lug. – La disponibilità complessiva delle risorse per l’attuazione degli interventi ammonta a tre milioni 100 mila euro, che sono stati ripartiti tra le Comunità montane umbre in base alla superficie boscata di proprietà pubblica, al territorio ed alla popolazione montana. Ulteriori risorse, per oltre 68 mila euro, sono state stanziate per la realizzazione, sempre nell’ambito del Piano di sviluppo rurale, di due progetti riguardanti l’Alta Valle del Tevere e relativi all’azione di promozione e sostegno ad “Esposizioni e manifestazioni per la valorizzazione delle tradizioni locali”. Zootecnia. Contributi per l’acquisto di riproduttori di qualità pregiata (maschi e femmine) e per il mantenimento dei riproduttori maschi ovini di elevata qualità genetica sono previsti da un bando di concorso approvato dalla Giunta regionale al fine di migliorare il patrimonio zootecnico umbro. Potranno accedere ai benefici le aziende agricole, singole o associate, ubicate su tutto il territorio regionale. Il bando, per il quale sono stati stanziati 250 mila euro, verrà pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione dell’Umbria. Lotta gli incendi. E’ stato deliberato lo schema di protocollo d’intesa che regolamenta l’organizzazione ed il funzionamento della Sala operativa unificata permanente (“Soup”), che verrà sottoscritto da diversi soggetti che svolgono attività di prevenzione e lotta contro gli incendi boschivi: Regione dell’Umbria (attraverso i Servizi di programmazione forestale e di protezione civile), Corpo forestale dello Stato e Corpo nazionale dei vigili del fuoco. Tra i compiti della “Soup” quelli di assicurare il coordinamento tra strutture regionali e statali nell’attività di prevenzione e lotta agli incendi boschivi, richiedere l’intervento di uomini attrezzature e mezzi appartenenti ai diversi soggetti istituzionali, chiedere al Centro operativo aereo unificato l’intervento delle flotta aerea antincendio dello Stato, rilevare ed elaborare i dati sugli incendi e valutare le esigenze delle squadre a terra delle Comunità montane, relativamente al periodo di lavoro, al vettovagliamento ed ai ricambi di uomini e mezzi. Mc/Cm NNN