[Comunicato stampa Giunta regionale Veneto]
1258-2002 PROGETTO PER INDAGINE REGIONALE SU RISORSE GEOTERMICHE

lunedì 12 agosto 2002


(AVN) – Venezia, 12 ago. – La Giunta regionale intende acquisire ulteriori conoscenze di carattere generale sull’utilizzazione delle risorse geotermiche presenti nel sottosuolo del Veneto. Si tratta di una esigenza che deriva dalle competenze che la Regione ha sia per il rilascio del permesso di ricerca – fa presente l’assessore alle politiche dell’ambiente Renato Chisso – sia della concessione alla coltivazione di ogni tipo di risorsa geotermica sulla terraferma, tenuto altresì conto che i progetti in questo settore devono essere sottoposti alla Valutazione di impatto ambientale. Dobbiamo insomma poter disporre di tutti gli elementi – aggiunge Chisso – che consentano una valutazione complessiva circa la compatibilità delle estrazioni e dello sfruttamento nel tempo dei giacimenti, al di là dei contenuti delle specifiche relazioni tecniche allegate ad ogni singola richiesta di coltivazione. In sostanza – dice ancora l’assessore – ogni autorizzazione regionale alla ricerca e ogni concessione geotermica saranno subordinate all’acquisizione di elementi conoscitivi d’insieme. A tale riguardo la Giunta ha approvato il primo progetto di studio generale presentato dal Consorzio di Bonifica “Pianura Veneta tra Livenza e Tagliamento”, dal titolo “Indagine sulle acque sotterranee del portogruarese, affidando al Consorzio medesimo l’incarico per l’attuazione degli studi previsti dal progetto stesso, in collaborazione con la Direzione Regionale Geologia e Ciclo dell’Acqua e approvando lo schema di convenzione che regolerà i rapporti tra Regione e Consorzio.