[Comunicato stampa Giunta regionale Veneto]
1259-2002 VERSO ACCORDO PER GESTIONE UNITARIA VENETO – LOMBARDIA VIA NAVIGABILE MANTOVA – VENEZIA

lunedì 12 agosto 2002


(AVN) – 12 ago. – La Giunta regionale, su proposta dell’assessore alle politiche dei trasporti Renato Chisso, ha approvato lo schema di accordo tra Veneto e Lombardia per la gestione unitaria della via navigabile Mantova – Venezia: il canale Fissero – Tartaro – Canalbianco aperto quest’anno alla navigazione di imbarcazioni di classe Vª europea, con il completamento di tutte le opere necessarie. Nel febbraio scorso sono stati ultimati i lavori degli argini del tratto lombardo ed è stato demolito il “cavedone” che bloccava la navigazione verso Mantova. Dall’aprile sono state eseguite diverse prove per verificare l’adeguatezza al transito delle navi passeggeri e di convogli adibiti al trasporto merci e per programmare gli interventi per il miglioramento e la manutenzione del canale. Le prove tecniche di navigabilità dell’idrovia, effettuate con l’impiego di unità nautiche commerciali delle dimensioni medie di m 103 x 9,70 ed un pescaggio di 2,10 m hanno evidenziato, rispetto al transito sul Po, un incremento medio positivo sulla quantità di merce trasportata pari al 52,4 per cento. L’esito favorevole delle prove sin qui effettuate – ha fatto presente Chisso – ha determinato l’avvio di un traffico commerciale che, seppure momentaneamente limitato, consente in via prudenziale di stimare per il prossimo anno in circa 250 mila tonnellate il quantitativo di merci trasportabili attraverso questa infrastruttura. L’apertura del canale comporta peraltro la necessità di definire tra le due Regioni interessate modalità comuni per la gestione dell’idrovia e il potenziamento del servizio per la manovra delle conche: modalità che costituiscono appunto il contenuto dello schema di accordo approvato.