[Comunicato stampa Giunta regionale Veneto]
1268-2002 DICHIARATE DECADUTE CONCESSIONI MINERARIE NEL VICENTINO

martedì 13 agosto 2002


(AVN) – Venezia, 13 ago. – La Giunta veneta, su proposta dell’assessore alle politiche per l’ambiente Renato Chisso, ha revocato tre concessioni minerarie nel vicentino. Il provvedimento riguarda la concessione per bentonite e terre da sbianca denominata “Grancare” in comune di Arcugnano; quella per terre da sbianca denominata “Guizza” in Comune di Isola Vicentina; quella per bentonite e terre da sbianca denominata “Meneghelli” nei Comuni di Malo e Monte di Malo. In tutti e tre i casi il provvedimento di revoca è stato adottato, tra l’altro, per l’accertato stato di inattività delle miniere, tenuto conto che queste costituiscono beni demaniali e vengono date in concessione per soddisfare interessi collettivi e che è quindi di pubblico interesse che venga contrastata ogni forma di inoperosità. La decisione di Giunta è stata resa possibile in seguito al conferimento alle Regioni delle competenze amministrative statali in materia di miniere e risorse geotermiche.