[Comunicato stampa Giunta regionale Veneto]
1290/2002 AMB VENEZIA: FINANZIATI INTERVENTI DI BONIFICA DI SITI INQUINATI

venerdì 16 agosto 2002


(AVN) - Venezia, 16 ago. – Oltre 9 milioni di euro sono stati destinati dalla giunta regionale - che su proposta dell’assessore al territorio Antonio Padoin ha individuato anche i soggetti beneficiari - a interventi urgenti di bonifica di siti inquinati ricadenti all’interno del bacino scolante in laguna di Venezia. Si tratta di una parte – spiega lo stesso Padoin - delle risorse messe a disposizione della Regione dalla legislazione speciale per Venezia per il disinquinamento della laguna, secondo il programma di interventi approvato dal Consiglio regionale l’anno scorso. Tra le richieste pervenute, sono state considerate prioritarie e finanziate per l’annualità in corso quelle presentate dal comune di Cavallino (Venezia) per la bonifica dell’area a suo tempo adibita a discarica comunale per lo smaltimento rifiuti solidi urbani (finanziamento 57 mila euro); dall'Azienda Consorzio del Mirese (Venezia) per la messa in sicurezza della discarica di Mirano in località "Ca' Perale" (2 milioni 400 mila euro); dal comune di Monselice (Padova) per la bonifica dell’area dell'ex inceneritore in località Schiavonia (1.807.599 euro); dal comune di Noale (Venezia) per la bonifica dell’ex discarica per rifiuti solidi urbani in Via Mestrina (1.342.788 euro); dal comune di Salzano (Venezia) per un intervento di bonifica di un ex cava di argilla utilizzata come discarica di rifiuti urbani e speciali (2 milioni 400 mila euro); dal comune di Tezze sul Brenta (Vicenza) per la bonifica di un tratto del canale irriguo contaminato da scarichi provenienti da attività produttive (750 mila euro).