[Comunicato stampa Giunta regionale Lombardia]
LN/S-LOMBARDIA. REGOLAMENTO CACCIA UNGULATI IN PROVINCIA VARESE

mercoledì 6 novembre 2002


(Ln - Milano, 06 nov) E' stato approvato dalla Giunta regionale,

su proposta della vice presidente e assessore all'Agricoltura,

Viviana Beccalossi, il regolamento per la caccia agli ungulati

in provincia di Varese. La caccia di selezione è attuata nel

comprensorio alpino e nel rimanente territorio della provincia

di Varese su tutti gli ungulati ad eccezione del cinghiale.

Sono ammessi alla caccia di selezione solo i soci iscritti da

almeno cinque anni.

In base al piano di prelievo annuale predisposto dalla

Provincia, sarà assegnato ai soci abilitati che ne faranno

richiesta il capo da abbattere.

"L'abbattimento di un capo per motivi sanitari - ha detto la

vicepresidente Viviana Beccalossi - ha precedenza rispetto al

capo assegnato".

La caccia di selezione è autorizzata dalla Provincia nel periodo

compreso tra il 1 agosto e la seconda domenica di dicembre. Le

zone per la caccia di selezione saranno di volta in volta

definite dal comitato di gestione del comprensorio, d'intesa con

la Provincia.

Il socio che esercita la caccia di selezione agli ungulati nel

comprensorio alpino non può abbattere, nella stessa stagione

venatoria, il gallo forcello e la lepre comune.

I trofei dei capi abbattuti sono di proprietà del cacciatore, il

quale deve metterli a disposizione del comitato di gestione per

mostre o esposizioni.

Il mancato rispetto delle norme comporta l'esclusione dalla

caccia di selezione fino a tre anni. (Ln)

Ram 021106S