[Comunicato stampa Giunta regionale Toscana]
LA CONFERENZA IRPET DI FINE ANNO: LA RIPRESA ECONOMICA E' ATTESA PER LA FINE DEL 2003. IN TOSCANA L'OCCUPAZIONE CONTINUA A CRESCERE NONOSTANTE LA CRISI

martedì 17 dicembre 2002


17.12.2002 - Il 2002 si chiude, per la Toscana, con una crescita del prodotto interno lordo pari allo 0,5 per cento. Una crescita inferiore alle previsioni ma che, tuttavia, allinea la nostra regione al trend di crescita nazionale. L'andamento lievemente migliore dell'export registrato negli ultimi mesi dell'anno non ha consentito però di ribaltare una situazione ampiamente prevista. Le esportazioni toscane sono calate complessivamente del 5,1%, toccando in particolare il settore della moda e le esportazioni verso gli Usa. Le cause di questa situazione sono da ricercare nella perdurante fase recessiva sul piano internazionale. La frenata del Pil è determinata soprattutto dal calo delle esportazioni, che vede la Toscana particolarmente penalizzata per la sua forte vocazione in questo senso e per i tradizionali legami con i mercati statunitensi. Questa, in estrema sintesi, la base di partenza del rapporto Irpet di fine anno, presentato oggi nella sede del Monte dei Paschi di Firenze. Ma se l'export stenta a decollare, resiste, in Toscana, l'occupazione, oggi ai minimi storici in Toscana e che sia, pure in un contesto negativo, continua a crescere. Il lavoro dell'Irpet si è concentrato quindi sulle possibilità di ripresa, che gli esperti collocano per la fine del 2003 e l'inizio del 2004 e che sarà legata, necessariamente, a una nuova crescita dei consumi. Sul come, quando e perché questa ripresa possa delinearsi permangono però notevoli incertezze. Di sicuro sarà necessario continuare ad assicurare la possibilità di investimenti infrastrutturali tali da mettere il più possibile al riparo la Toscana dai mutamenti recessivi del ciclo. Un risultato che - è stato detto - grazie alle politiche della Regione è stato in parte raggiunto già in questa fase, permettendo, tutto sommato, di contenere le perdite, come dimostra, ad esempio, il trend positivo della disoccupazione. Un'analisi particolareggiata è stata fatta anche sugli effetti della manovra del governo contenuta nella Finanziaria 2003 e su ciò che comporterà il condono fiscale per le tasche dei cittadini toscani. (bc)