[Comunicato stampa provincia autonoma di Trento]
PER GIOVANI CANTANTI LIRICI “RICCARDO ZANDONAI” Dal 27 al 31 maggio a Riva del Garda una nuova grande occasione “di confronto e incontro”

giovedì 22 maggio 2003


Trento, 22 maggio 2003 Oggi presentazione con l’assessore Claudio Molinari e il direttore artistico Mietta Sighele ECCO LA NUOVA EDIZIONE DEL CONCORSO INTERNAZIONALE (c.m.) – “Un importante appuntamento internazionale, il doveroso omaggio ad un faro della musica ma soprattutto una grande opportunità di incontro e confronto rivolta soprattutto ai giovani. Nelle proposte che sanno anche essere momento di crescita vera, capaci di avvicinare realmente le giovani generazioni, riconosciamo la bontà di un percorso culturale” ;. Con queste parole Claudio Molinari, assessore alla cultura della Provincia autonoma di Trento, ha dato il via alla presentazione – nella Sala riunioni della rinnovata sede dell’Assessorato, in via San Marco – alla conferenza stampa di presentazione della nona edizione del Concorso internazionale per giovani cantanti lirici “Riccardo Zandonai”, in programma dal 27 al 31 maggio prossimi, a Riva del Garda. Concorso che, sotto la direzione artistica di Mietta Sighele, è diventato in breve tempo tra i più importanti a livello internazionale richiamando giovani cantanti provenienti da tutto il mondo ed in modo particolare dall’estremo Oriente. Giovani che dopo la partecipazione al concorso ora calcano i palcoscenici di importanti teatri in Italia e all’ estero. Mietta Sighele ha orgogliosamente mostrato la pagina degli spettacoli del “Corriere della Sera” di martedì scorso sulla quale l’ ;autorevole critico Paolo Isotta ha lodato l’allestimento dei “ Lombardi alla prima crociata” in scena al Regio di Parma con grande protagonista il soprano Alessandra Rezza, ovvero proprio la giovane vincitrice (è del 1975) del secondo premio alla competizione musicale di Riva del Garda, nel 2001. Altri vincitori del concorso hanno cantato sotto la direzione di importanti bacchette e in teatri di fama mondiale. Ricordiamo Mirco Palazzi - primo premio 2001 – che dopo il successo sul Garda, ha debuttato al San Carlo di Napoli, a Catania e a Bologna; Andrea Porta - terzo premio 2001 - ha cantato al Teatro dell’Opera di Roma, al Festival dei Due Mondi di Spoleto e ha partecipato ad una produzione con Zeffirelli e Domingo; Maria Miccoli - primo premio ex aequo 2002 - è volata in Canada; George Oniani - primo premio ex aequo 2002 - ha cantato al Teatro alla Scala; stessa sorte è toccata a Serena Daolio - secondo premio ex aequo 2002. E l’elenco potrebbe essere ancora molto lungo… Ecco perché è importante e prestigioso il Concorso internazionale per giovani cantanti lirici “Riccardo Zandonai” che, sotto la direzione artistica di Mietta Sighele, è diventato in breve tempo tra i più importanti a livello internazionale richiamando giovani cantanti provenienti da tutto il mondo. Organizzato dall’Associazione “musicaRivafestival” in collaborazione con il Comune di Riva del Garda, la Provincia Autonoma di Trento, la Regione Autonoma Trentino Alto Adige e il Comune di Rovereto, il concorso mette in palio premi per un valore complessivo di oltre 24 mila euro e, quel che più conta, offre l’opportunità a tanti giovani cantanti lirici di presentarsi alla ribalta internazionale facendosi conoscere ai membri della giuria che anche per questa edizione si preannunciano di chiara fama. Alla competizione sono ammessi a partecipare giovani di ogni Nazione che non abbiano superato i 35 anni di età. Quest’anno i vincitori avranno l’opportunità di cimentarsi nell’esecuzione dell’opera-concerto “Madama Butterfly” di Giacomo Puccini che inaugurerà l’edizione 2003 di musicaRivafestival. Il primo classificato riceverà un premio in denaro di 7.750 euro. Ma tanti altri sono i riconoscimenti: il Premio Mietta Sighele alla giovane promessa del concorso; 5 borse di studio offerte dal BIM del Sarca - Mincio e Garda – Trento; un Premio della Critica offerto dalla rivista “L’ ;Opera” e poi ancora premi speciali offerti dall’Orchestra Sinfonica della Carinzia, dal Festival Puccini, dal Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, dal Teatro Regio di Parma e dalla Fondazione Arena di Verona: istituzioni che testimoniano l’importanza che il concorso ha assunto nel panorama lirico nazionale e internazionale. Da segnalare anche il premio speciale per la migliore interpretazione di brani di Riccardo Zandonai, il compositore roveretano cui è dedicata la competizione musicale. I concorrenti iscritti, al momento, sono oltre un centinaio, provenienti da numerose nazioni europee ed extraeuropee: Spagna, Francia, Russia, Giappone, Stati Uniti (California), Cina, Grecia, Messico, Corea, tanto per citare alcuni Paesi. La sera del 31 maggio , alle ore 21.00, al Palacongressi di Riva del Garda appuntamento di gala con il concerto dei vincitori che scaturiranno dalle prove eliminatorie e dalla semifinale. Alla conferenza stampa di oggi erano presenti, oltre ai rappresentanti di Riva e Rovereto, anche Erich Ossanna, rappresentante italiano della Christiaan Barnard Foundation e da Roberto Giordani del Comune di Vipiteno, che da tempo collabora con MusicaRivafestival. www.musicarivafestival.com Fotoservizio a cura dell’Ufficio Stampa e filmato Poddighe